cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 18:32
Temi caldi

Fs, lo sviluppo del turismo parte in treno

27 giugno 2019 | 17.40
LETTURA: 3 minuti

al via il Polo per migliorare l'offerta e l'accessibilità a città d'arte e località di vacanze

alternate text
(Gian Marco Centinaio, Danilo Toninelli, Gianfranco Battisti)

Nasce il Polo del gruppo Fs Italiane dedicato allo sviluppo del turismo in Italia che, coinvolge le società del Gruppo, impegnate nei servizi di trasporto per le persone e nella gestione e sviluppo delle infrastrutture e del patrimonio immobiliare. Il Polo è stato presentato oggi a Roma alla stazione Tiburtina dal ministro del Turismo Gian Marco Centinaio, dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, dall’ad del gruppo Fs Gianfranco Battisti e dall’ad di Nugo Renzo Iorio.

L'idea è quella di migliorare l'accessibilità alle città d'arte e a molte località turistiche attraverso una serie di azioni che vanno dalla intermodalità (connessioni tra aeroporti, stazioni e porti) al turismo dolce con itinerari enogastronomici, dalla pianificazione digitale del viaggio con l'app 'nugo' ai treni storici, dalla possibilità di viaggiare a prezzi ridotti in occasione di importanti eventi musicali alla valorizzazione dei tracciati storici non più in funzione e delle vecchie stazioni, oltre al cosiddetto turismo esperenziale spiagge, borghi e siti Unesco raggiungibili con i treni regionali. Nuovi servizi e treni anche in prospettiva delle Olimpiadi invernali 2026 Milano-Cortina.

Il Polo dello sviluppo del turismo è in linea con il Piano industriale 2019-2023, che prevede di intercettare venti milioni di turisti in più partendo dagli attuali 100 milioni. L’Italia è il quinto Paese per numero di turisti, con circa 60milioni di arrivi internazionali nel 2018, dietro a Francia, Spagna, Usa e Cina, ma ha grandi potenzialità di crescita e di scalare questa posizione, come ha osservato l’ad del gruppo Fs Battisti e il ministro Gian Marco Centinaio.

Nel 2030 si stima che i viaggiatori nel mondo raggiungeranno quota 2 miliardi, dagli oltre 1,4 miliardi di oggi. E gran parte di questi turisti sceglieranno l’Italia con una crescita dei flussi prevista soprattutto dall’Asia. Inoltre, il 30% delle persone che viaggia con Fs Italiane lo fa per turismo e svago, con un aumento del 20% nel 2019 dei clienti internazionali rispetto al 2018.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza