cerca CERCA
Giovedì 22 Aprile 2021
Aggiornato: 15:42
Temi caldi

Ftse Mib e spread poco mossi in chiusura di ottava

12 marzo 2021 | 18.18
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Chiusura di settimana all’insegna della prudenza per le borse europee, ieri rinfrancate dal meeting della Banca Centrale Europea e dal via libera al piano di stimoli elaborato dall’amministrazione Biden. Sul paniere principale di Piazza Affari, che ha terminato poco mosso a 24.113,22 (-0,03%), spicca la performance delle azioni Telecom Italia, salite nell’ultima seduta dell’ottava del 3,26%. Nel confermare la valutazione “buy”, gli analisti di BofA Securities hanno incrementato il prezzo obiettivo da 0,85 a 0,92 euro.

“Underperform” invece confermato per Diasorin (-3,26%) da parte di Jefferies con target di prezzo in riduzione da 130 a 120 euro e promozione da “hold” a “buy” per Danieli (+7,22%) da parte di Equita.

Nel comparto bancario denaro anche su UniCredit e Intesa Sanpaolo (+1,32 e +0,62%). Su quest’ultima, l’agenzia S&P Global Ratings ha confermato il rating a lungo termine senior preferred (unsecured) della Banca a “BBB” e ne ha migliorato l’outlook da “negativo” a “stabile”.

A seguito della diffusione dei numeri 2020 Atlantia e Autogrill hanno rispettivamente registrato un +0,94% ed un -4,25%. La prima ha chiuso il 2020 con ricavi operativi ed Ebitda in calo rispettivamente del 29 e del 35 per cento mentre la seconda, oltre ad un calo dei ricavi del 60% a 2 miliardi di euro, ha annunciato di attendersi per l’esercizio corrente un giro d’affari a 2,4-2,8 miliardi.

Giornata di shopping sulle azioni Brunello Cucinelli (+8,24%), spinte da un outlook 2021 improntato all’ottimismo.

Dal fronte titoli di Stato, chiusura di settimana senza particolari scossoni per lo spread Btp-Bund, poco mosso a 93 punti base. (In collaborazione con money.it).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza