cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 04:45
Temi caldi

Fumetti: Quino riceve la Legione d'Onore a Parigi per i 50 anni di Mafalda

22 marzo 2014 | 21.07
LETTURA: 4 minuti

Parigi, 22 mar. - (Adnkronos/Dpa) - Il disegnatore argentino Quino è stato protagonista oggi di un emozionante omaggio al Salone del Libro di Parigi, ed è stato decorato con la Legione d'Onore, massimo riconoscimento in Francia, per i 50 anni del suo personaggio più celebre: Mafalda."Fin da quando ero piccolo -ha detto il disegnatore ottantunenne nel ricevere l'omaggio- quando sentivo di qualcuno che aveva ricevuto la Legione d'Onore provavo moltissima invidia. Pensavo: 'Chissà, se mi comporto bene qualcuno me la darà'. Sono dunque molto emozionato". Quino non è stato l'unico a finire in lacrime: molta commozione anche tra il pubblico che ha assistito alla cerimonia presso il palco principale del Salone del Libro. "E' una leggenda vivente", ha commentato un'argentina residente a Parigi. Il fatto che Quino avrebbe ricevuto il riconoscimento era noto dagli inizi di marzo, quando l'ambasciata francese a Buonos Aires aveva deciso di consegnarla a tre donne argentine illustri: la presidente dell'associazione civile Abuelas de Plaza de Mayo, Estela de Carlotto, la cantante di tango Susana Rinaldi e Mafalda. L'ambasciatore francese, Jean-Michel Casa, ha consegnato oggi il premio insieme al segretario della Cultura argentino, Jorge Coscia, gli editori di Quino e sua moglie, Alicia. Prima della cerimonia, Quino ha fatto una conversazione pubblica di un'ora rispondendo sempre in francese e parlando delle origini di Mafalda, dell'ispirazione dei suoi personaggi e del significato dell'umorismo. Joaquín Salvador Lavado, vero nome del disegnatore,non è l'unico 'grande' cui è stato reso omaggio al Salone del Libro di Parigi, dove l'Argentina era quest'anno il Paese ospite. Tra gli altri figura anche lo scrittore Julio Cortázar (1914-1984), del quale ricorre, quest'anno, il centenario dalla nascita.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza