cerca CERCA
Venerdì 03 Dicembre 2021
Aggiornato: 20:24
Temi caldi

Fumo incendi Chernobyl arriva a Kiev

17 aprile 2020 | 12.34
LETTURA: 2 minuti

"Radiazioni nella norma"

alternate text
Afp

E' arrivato a Kiev il fumo provocato dagli incendi che hanno ripreso a svilupparsi ieri, dopo una breve pausa, nella Zona di esclusione ancora contaminata intorno alla centrale nucleare di Chernobyl. Le autorità hanno chiesto ai residenti della città, a un centinaio di chilometri dalla centrale nucleare, di tenere l finestre chiuse. In un video, il sindaco Vitaly Klitschko, ha assicurato che c'è "solo fumo, non radiazioni". La radiazione di fondo a Kiev e nella regione di Kiev "è nei limiti della norma", ha aggiunto il direttore dell'agenzia per le emergenze, Volodymyr Demchuk. 

Ma le informazioni diffuse dalle autorità sono scarne e contestate da organizzazioni non governative e ambientaliste come Greenpeace secondo cui, per esempio, l'area interessata dall'incendio, nella Zona di esclusione, è quattro volte superiore agli 11.500 ettari denunciati. Sono ora più di un migliaio i pompieri impegnati per spegnere i tre diversi focolai che si sono riaccesi  dopo una pausa di 24 ore in seguito a una notte di pioggia. L'area interessata è contenuta, ma i forti venti ieri hanno impedito agli aerei e agli elicotteri dei pompieri di levarsi in volo. L'incendio ha iniziato a svilupparsi lo scorso tre aprile.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza