cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 10:08
Temi caldi

Funziona terapia 'da vampiri', sangue giovane blocca invecchiamento

05 maggio 2014 | 18.03
LETTURA: 4 minuti

alternate text

(Adnkronos Salute) - Sembra uscita da un episodio di 'Twilight' la nuova soluzione sperimentata da scienziati della Stanford University contro l'invecchiamento: si tratta di una sorta di 'terapia vampiresca', che prevede l'uso di sangue giovane per contrastare gli anni che passano. E funziona, almeno stando ai test effettuati su modello animale: il sangue di topi giovani sembra bloccare l'invecchiamento in esemplari più attempati, ringiovanendo muscoli e cervello. Per quanto macabra questa ricerca possa sembrare, gli esperti assicurano che potrebbe portare a trattamenti per disturbi come il morbo di Alzheimer e le malattie cardiache. Su 'Nature Medicine' gli studiosi spiegano di aver iniettato a topi di 18 mesi di età del plasma (la parte liquida del sangue) prelevato da topi di 3 mesi d'età. I roditori trattati hanno ottenuto risultati migliori nei test di memoria rispetto a topi della stessa età ai quali non era stato dato il plasma 'giovane'. "Ci sono fattori presenti nel sangue dei topi giovani in grado di 'ricaricare' il cervello di un animale più anziano, in modo che funzioni come se fosse più giovane", assicura Tony Wyss-Coray della Stanford University School of Medicine. "Stiamo lavorando intensamente per scoprire quali sono questi elementi - ha aggiunto - e da quali tessuti esattamente hanno origine". Gli studi sono focalizzati su una proteina, chiamata Gdf11, presente in grandi quantità nel flusso sanguigno ma scarsa quando si invecchia. Non è ancora detto che lo stesso effetto si avrà anche sull'uomo, spiegano gli esperti, ma si sta pianificando una sperimentazione clinica per scoprirlo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza