cerca CERCA
Giovedì 28 Ottobre 2021
Aggiornato: 23:59
Temi caldi

G7 al via in Giappone, Renzi: "La nostra proposta per il summit 2017 è Taormina"

26 maggio 2016 | 07.19
LETTURA: 4 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

Matteo Renzi è arrivato oggi, all'alba, in Giappone per il G7 che si svolge a Ise Shima, nella prefettura di Mae. Il presidente del Consiglio, come tutti gli altri leader presenti, è stato poi ricevuto dal premier giapponese Shinzo Abe davanti al santuario di Ise Jungu. I primi ad arrivare sono stati i vertici dell'Ue Jean Claude Juncker e Donald Tusk, seguiti via via da David Cameron (Uk), Justine Trudeau (Canada), Angela Merkel (Germania) acclamatissima, Francoise Hollande (Francia) e per ultimo Barack Obama (Usa), oltre ovviamente a Renzi. 

I leader 'giardinieri': piantano alberi al Santuario di Ise (FOTO)

"Arrivato a Ise-Shima, porto al tavolo leader #G7 l'orgoglio e la dignità degli italiani che salvano le vite in mare", ha scritto su Twitter Renzi.

Nella discussione su "crescita, politiche economiche, economia" al G7 c'è stata "grandissima sintonia, specie con gli Usa", ha detto poi in una pausa dei lavori del G7. "C'è la necessità di rilanciare gli investimenti e la crescita", ha spiegato il premier aggiungendo: "Cito virgolettati di altri leader, non possono bastare le politiche monetarie, 'ci vogliono stimoli fiscali, aiuti al ceto medio". "La nostra proposta per il prossimo G7, che si svolgerà il 26 e 27 maggio 2017, è Taormina", ha annunciato.

Sui temi economici "lo sguardo keynesiano è condiviso da tutti", ma c'è stato "un marcato dissenso con la Germania, anche se ci abbiamo scherzato su", ha detto Renzi. "Siamo i due alfieri che si trovano all'opposto, noi per una politica che abbia al centro il sogno europeo e una politica economica di un certo segno - ha spiegato il premier - Loro hanno perplessità per il rischio di un atteggiamento che può essere criticato dalla loro opinione pubblica".

La visita al tempio shintoista di Ise Jungu è stato il primo appuntamento ufficiale per i leader impegnati nel G7 in Giappone. Accompagnati dal premier Abe e da un gruppo di monaci, i capi di Stato e governo hanno visitato a piedi alcuni edifici sacri. Renzi, in particolare, ha avuto una conversazione con il presidente americano Barack Obama, poi con il premier canadese Justine Trudeau e con quello inglese David Cameron. I leader hanno quindi cominciato la prima sessione di lavoro sull'economia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza