cerca CERCA
Venerdì 29 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:01
Temi caldi

G8 Genova, risarcimenti per 430mila euro a sette manifestanti per violenze Diaz

08 luglio 2017 | 22.04
LETTURA: 2 minuti

alternate text
SCUOLA DIAZ (FOTOGRAMMA) - (FOTOGRAMMA)

G8 di Genova 2001, altri sette manifestanti, vittime delle violenze alla scuola Diaz e nella caserma di Bolzaneto, hanno ottenuto il via libera dal giudice civile per i risarcimenti. La sentenza è stata emessa dal tribunale civile di Genova: 430mila euro in tutto l'ammontare quantificato che dovrà essere pagato dal ministero dell'Interno nei confronti di sette manifestanti, due donne e cinque uomini, italiani e stranieri, che hanno visto riconosciuti i danni morali e patrimoniali per le violenze subite alla scuola Diaz e per le torture nella caserma di Bolzaneto, nei giorni successivi alle manifestazioni di Genova in occasione del forum politico internazionale del luglio 2001.

I manifestanti erano assistiti dagli avvocati Dario Rossi e Gilberto Pagani. La sentenza riconosce a vario titolo "i danni fisici, biologici, esistenziali e la lesione di diritti costituzionalmente garantiti, la gratuità dei gesti violenti da parte di coloro che dovevano garantire l'ordine, la contemporanea violenza su soggetti inermi per cui il singolo assisteva anche agli atti violenti che subivano gli altri".

All'interno della Diaz di Genova, teatro delle violenze, la sera del 21 luglio 2001 un gruppo di manifestanti che dormiva all'interno della struttura al termine del vertice venne assalito, picchiato e arrestato illegalmente.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza