cerca CERCA
Mercoledì 01 Febbraio 2023
Aggiornato: 22:15
Temi caldi

Gaffe in tv: Greco diventa 'Negro', telecronista sospeso

03 dicembre 2022 | 11.47
LETTURA: 2 minuti

L'episodio durante il match di Serie C tra Trento e Vicenza

alternate text

Un lapsus ripetuto più volte: il calciatore si chiama Freddi Greco ma il telecronista lo chiama Negro. Le scuse non bastano, scatta la sospensione. L'episodio è accaduto durante la telecronaca della partita di Serie C tra Trento e Vicenza trasmessa da Eleven Sports. Il Vicenza ha pubblicato sul proprio sito la nota dell'emittente in relazione alla vicenda. "In riferimento all’increscioso episodio verificatosi nel corso della diretta streaming della partita di Serie C fra Trento e Vicenza e che ha visto coinvolto un telecronista che collabora con Eleven, il quale ha confuso il cognome del giocatore Freddi Greco con un altro cognome (comunque frequente fra i club di Serie C) chiaramente fraintendibile, Eleven Sports intende innanzitutto scusarsi con tutte le parti coinvolte e che si sono sentite in qualche modo lese, in primis con il giocatore del Vicenza, Freddi Greco", si legge. Jean Freddi Pascal Greco, 21 anni, è originario del Madagascar. Il centrocampista è cresciuto nel settore giovanile della Roma ed è approdato al Vicenza dopo le esperienze al Pordenone e al Catania.

"Nonostante l’accaduto sia da ricondurre ad una gravissima leggerezza da parte del collaboratore, ci sentiamo di affermare – con certezza – che dietro a questo episodio non si celi alcuno sfondo razzista e non sarebbe corretto considerarlo sotto altra veste, lontana sia dal modus operandi di Eleven Sports sia da quello del commentatore stesso. Si è trattato, purtroppo, di un imperdonabile lapsus ad opera del telecronista, che si è prontamente corretto qualche secondo più tardi", prosegue la nota.

"Il collaboratore in questione, che ha commentato con professionalità e puntualità tante partite di Serie C nel corso delle stagioni precedenti, ha già fatto pervenire le proprie scuse alla società del Vicenza e al giocatore. Pur avendo compreso le sue ragioni e raccolto le sue scuse, la collaborazione con il telecronista è stata prontamente sospesa. Nel corso degli anni, Eleven Sports ha condannato concretamente qualsiasi tipo di discriminazione e continuerà a farlo, a difesa dei più sani valori dello sport e non solo", conclude l'emittente.


Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza