cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 23:38
Temi caldi

Gara di poesie offensive su Erdogan, la 'sfida' di uno scrittore inglese

19 aprile 2016 | 12.20
LETTURA: 2 minuti

alternate text
A sinistra il presidente turco Recep Tayyip Erdogan; a destra il comico televisivo tedesco Jan Böhmermann (AFP PHOTO) - (AFP)

Lo scrittore e giornalista britannico Douglas Murray ha organizzato una "gara di poesie offensive" sul presidente turco Recep Tayyip Erdogan, dopo che le autorità tedesche hanno dato il via libera a un processo a carico del comico Jan Bohmermann per un poema satirico su Erdogan, da questi considerato offensivo.

Sulle pagine del settimanale Spectator, per il quale lavora, Murray ha già pubblicato la prima poesia della competizione. Il vincitore sarà annunciato il 23 giugno, ma Murrey ha precisato che a lui andrà solo la gloria, perché non è stato in grado di trovare uno sponsor che finanziasse il premio.

Il 31 marzo scorso, durante il suo show sulla tv tedesca Zdf, intitolato 'Neo Magazin Royale', il comico Bohmermann ha recitato un poema satirico in cui accusava Erdogan di "prendere a calci i curdi e picchiare i cristiani mentre si dedica alla pedopornografia" e al sesso con gli animali.

Erdogan ha fatto causa al comico in Germania e, il 15 aprile, la cancelliera Angela Merkel ha dato il suo via libera a un processo penale a carico di Bohmermann. La mossa della Merkel ha scatenato un'ondata di polemiche in Germania e all'estero e molti l'hanno accusata di voler compiacere Erdogan per non perdere il suo appoggio nella gestione dei flussi di profughi verso l'Europa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza