cerca CERCA
Lunedì 28 Novembre 2022
Aggiornato: 16:38
Temi caldi

Garattini: "Vaccino antinfluenzale utile per evitare caos in pronto soccorso"

02 settembre 2020 | 09.32
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

La vaccinazione antinfluenzale è utile "perché aiuterà a discriminare un po' meglio tra i sintomi dell'influenza e quelli di Covid. I sintomi sono infatti simili ed è chiaro che quanti più si vaccinano tanto meno dovremo spendere tempo per fare diagnosi differenziali e tanto meno avremo persone che vanno a finire in pronto soccorso o dai medici di famiglia perché hanno avuto qualche sintomo di raffreddamento". Lo ha detto Silvio Garattini, presidente dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, ospite di 'Agorà Estate' su RaiTre.

"Occorre vaccinare chi è a rischio: gli 'over 65', chi ha malattie e fattori di rischio di varia natura come l'insufficienza cardiaca e renale. E poi anche i giovani che trasmettono l'infezione - aggiunge Garattini - Ma abbiamo dosi di vaccino sufficienti? Siamo sempre alla solite, se non si ordinano quantità adeguate, ricordo che normalmente in Italia si vaccina meno del 20% della popolazione, non lo avremo per tutti".

Garattini spiega che "gli unici dati sugli effetti del vaccino antinfluenzale sul Covid-19 sono quelli di uno studio effettuato in Brasile. I risultati hanno evidenziato che tra chi si è vaccinato c'è stato il 15% in meno di mortalità rispetto a chi non si era immunizzato. Un piccolo effetto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza