cerca CERCA
Mercoledì 07 Dicembre 2022
Aggiornato: 10:09
Temi caldi

Calcio

Garcia non si fida del Frosinone: "Roma in campo come se fosse la Juve"

11 settembre 2015 | 13.34
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Rudi Garcia (Infophoto) - INFOPHOTO

"Il Frosinone ha meritato la Serie A, ho guardato le loro partite anche della scorsa stagione, non sono qui per caso. Meritano un grande rispetto e il nostro rispetto sarà tradotto in campo dando il 100% come con la Juve mantenendo i ritmi alti. Solo così possiamo sperare di prendere i 3 punti anche se loro avranno entusiasmo e giocheremo in un contesto particolare". Ogni partita è una finale e anche al Matusa di Frosinone i giallorossi dovranno giocare al top, è quanto chiede alla suq squadra il tecnico della Roma, Rudi Garcia.

Tra le novità tattiche che l'allenatore francese potrebbe apportare quella che prevede in campo Totti e Dzeko. "Tutto è possibile, possiamo tenere o cambiare il modulo. Chi gioca con me da due stagioni sa bene cosa fare usando differenti moduli in attacco e a centrocampo mentre in difesa non cambio quasi mai -sottolinea l'ex Lille-. E' una possibilità, il mio pensiero è dare soluzioni tattiche tenendo tutti vigili prima della gara, vedremo domani".

"Per me non c'è una squadra tipo, in una rosa di 25 giocatori sono tutti importanti, adesso arrivano 7 gare in 22 giorni e vuol dire che avrò bisogno di loro a partire dai 3 punti domani. Con qualsiasi modulo la filosofia resta la stessa, ci sono poi giocatori che hanno in campo relazioni molto efficaci, penso a Totti con Gervinho e Digne e Iago Falque, e queste sono cose che il tecnico deve sfruttare per dare più soluzioni in campo".

In difesa abile e arruolato è anche il tedesco Antonio Rudiger: "Sta bene, tutti lo sono, magari non al 100% come condizione o perché rientrano da un infortunio -evidenzia Garcia-. Sono sempre contento della mia rosa, il mio lavoro è fare il meglio con i giocatori a disposizione. Se penso che manchi qualcuno in un reparto ragiono su chi posso utilizzare".

Tra i più duttili in casa giallorossa il jolly Florenzi schierato efficacemente come terzino contro la Juventus. "Alessandro ha dimostrato contro i bianconeri che può far benissimo in questo ruolo, per il momento andiamo avanti così. Non avevo dubbio della sua voglia e del suo atteggiamento, è uno che vuole sempre migliorare. Poi c'è De Rossi che contro la Juve ha dimostrato di poter giocare ad alto livello come centrale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza