cerca CERCA
Domenica 01 Agosto 2021
Aggiornato: 20:06
Temi caldi

Gaza, nuova notte di raid: Israele bombarda tunnel di Hamas e Jihad

19 maggio 2021 | 07.51
LETTURA: 2 minuti

Le sirene di allarme sono scattate in tutte le cittadine israeliane al confine. 219 palestinesi morti da inizio ostilità tra cui 63 minori

alternate text
(Afp)

Hamas e la Jihad islamica hanno lanciato numerosi razzi contro le regioni centrali e meridionali di Israele tra la notte di martedì e le prime ore di oggi. Le sirene di allarme sono scattate in tutte le cittadine israeliane al confine con Gaza, nelle città costiere di Ashdod e Ashkelon a sud, in quelle centrali e a nord fino a Rehovot e Palmachim. Sirene di allarme anche in alcune basi dell'Aeronautica israeliana. Secondo un comunicato di Hamas, le basi prese di mira sono quelle di Hatzor, Hatzerim, Nevatim, Tel Nof, Palmachim e Ramon.

Il portavoce delle Forze di difesa israeliane (Idf), Hidai Zilberman, stamani ha riferito che non ci sono indicazioni riguardo a danni provocati dai razzi di Hamas: ''Ci hanno provato, ma non ci sono riusciti'', ha affermato. In un caso, uno dei razzi è atterrato in un campo aperto, distante dalla base di Tel Nof, nei pressi di Rehovot.

La scorsa notte, ha precisato Zilberman, in soli 25 minuti l'esercito israeliano ha lanciato 122 bombe sulla rete di tunnel usata da Hamas nella Striscia di Gaza. E il movimento islamico palestinese ha risposto con il lancio di 50 razzi sparati dall'enclave palestinese verso il territorio di Israele, dieci dei quali sono caduti all'interno della Striscia di Gaza. Sono stati colpiti circa 40 obiettivi sotterranei che fanno parte della cosiddetta ''metropolitana'' di Hamas. Tra gli obiettivi colpiti una struttura per la fabbricazione delle armi e un centro di commando. Nei raid, secondo Zilberman almeno dieci miliziani di Hamas sono stati uccisi. I raid aerei si sono concentrati nelle zone di Khan Younis e Rafah nel sud della Striscia di Gaza, da dove vengono lanciati la maggior parte dei razzi diretti a Israele.

In un raid aereo israeliano condotto quattro i palestinesi sono rimasti uccisi, tra cui il giornalista Yusef Abu Hussein, e dieci quelli rimasti feriti. Lo rende noto l'agenzia di stampa palestinese Wafa spiegando che il giornalista della Radio palestinese ha perso la vita nel raid condotto da Israele sulla sua casa a Sheikh Radwan, a nord della città di Gaza. Nello stesso attacco si sono registrati due feriti, trasferiti all'ospedale al-Shifa.
Altri tre palestinesi sono stati uccisi e due feriti in un raid aereo condotto dai jet israeliani nel quartiere di al-Rimal, a ovest di Gaza City.

VITTIME

Intanto sono 219 i palestinesi che hanno perso la vita nei raid aerei condotti da Israele sulla Striscia di Gaza dall'inizio delle ostilità lo scorso 10 maggio. Lo rende noto il ministero della Sanità di Hamas che governa l'enclave palestinese, precisando che tra le vittime si contano anche 63 minori. Le autorità di Gaza precisano che tra le vittime si contano anche 36 donne e 16 anziani. A completare il bilancio anche 1.530 feriti, come riporta l'agenzia di stampa Wafa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza