cerca CERCA
Sabato 03 Dicembre 2022
Aggiornato: 14:22
Temi caldi

Gb: Cameron a scozzesi, vittoria sì sarebbe da spezzare il cuore

10 settembre 2014 | 14.35
LETTURA: 2 minuti

Sarebbe un fatto "da spezzare il cuore" dividere la Scozia dal resto del Regno Unito. Così ha parlato oggi ad Edimburgo il primo ministro britannico David Cameron in un appassionato appello agli scozzesi perchè votino contro l'indipendenza al referendum del 18 settembre. E a chi gli ha chiesto se dopotutto la separazione non favorirebbe il partito conservatore a Westminster, dato l'alto numero di elettori laburisti in Scozia, Cameron ha risposto: "Amo il mio Paese, più del mio partito".

"Sarebbe da spezzare il cuore se questa famiglia di nazioni che abbiamo messo insieme, e che insieme ha fatto cose straordinarie, fosse separata", ha detto Cameron. Il risultato del referendum, ha avvertito, è irreversibile. "Non è come alle elezioni che uno prende una decisione e poi magari la cambia dopo cinque anni", questa è "una decisione per il prossimo secolo".

Allarmato dai sondaggi che danno il Si in crescita, alla pari con il fronte del No, Cameron è volato oggi in Scozia per fare campagna a favore del mantenimento dell'unione. Lo stesso stanno facendo i leader degli altri due maggiori partiti: il liberaldemocratico Nick Clegg e il laburista Ed Miliband. "Molte cose ci dividono, ma c'è una cosa sulla quale concordiamo appassionatamente: il Regno Unito è meglio tutti insieme", si legge in un comunicato diffuso ieri dai tre leader politici.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza