cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 16:25
Temi caldi

Gb: Cameron, Miliband e Clegg, nuovi ampi poteri a Scozia se vota no

16 settembre 2014 | 10.28
LETTURA: 2 minuti

"Nuovi poteri estesi" al Parlamento di Edimburgo, se giovedì gli scozzesi voteranno no nel referendum sull'indipendenza. Li promettono il premier britannico David Cameron, il leader laburista Ed Miliband e quello del partito Liberaldemocratico Nick Clegg in un impegno scritto apparso oggi sul "Daily Record", nel quale ricordano che "la Gran Bretagna esiste per garantire a tutti opportunità e sicurezza, condividendo in modo equo le risorse". Nella lettera aperta pubblicata in prima pagina sul quotidiano scozzese "The Daily Record" e intitolata "La promessa", i tre leader politici britannici sottolineano che un 'no' al referendum sull'indipendenza "porterà un cambiamento più rapido, sicuro e migliore della separazione". Cameron, Miliband e Clegg assicurano quindi che, per quanto riguarda il Servizio sanitario nazionale, il controllo sulla spesa sarà di competenza esclusiva dell'Holyrood, il Parlamento scozzese. Immediata la replica all'ultimo tentativo dei leader britannici da parte del primo ministro scozzese Alex Salmond, che lo ha bollato "come la disperata offerta dell'ultimo minuto del nulla". Un'offerta che "non distoglierà il popolo scozzese dall'enorme opportunità di prendere il futuro della Scozia nelle proprie mani".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza