cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:37
Temi caldi

Gb critica Kerry: "Non appropriato attacco a Israele". Usa "sorpresi"

30 dicembre 2016 | 19.00
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

La premier britannica Theresa May ha criticato il discorso del segretario di Stato americano John Kerry sulla pace in Medio Oriente, definendolo come un attacco "non appropriato" al governo di Benjamin Netanyahu.

"Non crediamo che sia appropriato attaccare la composizione di un governo democraticamente eletto di un Paese alleato. Riteniamo che i negoziati avranno successo solo quando saranno condotti dalle due parti, sostenute dalla comunità internazionale", si legge nella dichiarazione di Downing Street.

Mercoledì Kerry ha criticato Israele, governato dalla "coalizione più di destra della sua storia", per l'espansione degli insediamenti nei territori occupati, una politica che implica "un unico Stato e un'occupazione perpetua" e ostacola il raggiungimento della pace.

Gli Stati Uniti si sono detti "sorpresi" dalla dichiarazione di Downing Street. Le dichiarazioni di Kerry, ha sottolineato un portavoce, "riguardavano tutte le minacce alla soluzione dei due Stati, compresi il terrorismo, la violenza, gli insediamenti" ed erano "in linea con la politica di lungo termine del Regno Unito e il suo voto alle Nazioni Unite la scorsa settimana".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza