cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 10:05
Temi caldi

Generali, nel primo semestre utile netto di 1,8 mld (+34%)

01 agosto 2019 | 11.01
LETTURA: 3 minuti

alternate text
- FOTOGRAMMA

Nel primo semestre dell'anno Generali registra un utile netto di 1,8 miliard i di euro, in aumento del 34,6% su base annua. Un risultato che beneficia anche delle dismissioni effettuate dal gruppo assicurativo, senza le quali sarebbe di 1,3 miliardi, comunque con un incremento del 6,4%. Solida anche la solidità patrimoniale, con il Preliminary Regulatory Solvency Ratio che si mantiene al 209%. Il risultato operativo del gruppo assicurativo aumenta del 7,6% a 2.724 milioni per il buon andamento di tutti i segmenti di business.

I risultati del primo semestre dell'anno di Generali, commenta il group ceo Philippe Donnet, "evidenziano la capacità del gruppo di generare valore sostenibile, finanziario e industriale, per tutti i suoi stakeholder. Il primo semestre dell’anno conferma l’esecuzione efficace e disciplinata del piano strategico triennale ‘Generali 2021’ in tutti i segmenti di business". Tanto che il gruppo, "nonostante le rinnovate pressioni dovute all’andamento dei tassi", conferma gli obiettivi del prossimo triennio, che prevedono una crescita degli utili per azione tra il 6% e l’8%, un Roe medio superiore all’11,5% e un obiettivo di pay-out ratio tra il 55% e il 65%.

La raccolta netta Vita tocca i 7,4 miliardi (+29,5%) con andamenti positivi in quasi tutti i principali paesi di operatività del gruppo. Le riserve tecniche salgono a 358 miliardi (+4,3%). I premi del segmento Vita, pari a 24,3 miliardi, crescono dello 0,9%. I premi del segmento Danni aumentano a 11,4 miliardi, con un incremento del 3,9% a termini omogenei. I premi complessivi del gruppo ammontano a 35,7 miliardi, in aumento dell’1,8%.

Nel corso di una conference call con le agenzie di stampa il group general manager di Generali, Frédéric de Courtois, ha spiegato che il gruppo ha "una 'potenza di fuoco' di 3-4 miliardi di euro per il capital redeployment e, idealmente, se ci sono buone opportunità, saranno dedicati all'M&A. Ma lo facciamo soltanto se ci sono buone opportunità. Quindi grande disciplina nella nostra strategia di M&A". Commentando l’acquisizione in Portogallo dell’intera partecipazione della compagnia Seguradoras Unidas e della società di servizi AdvanceCare de Courtois ha detto che "siamo molto contenti delle acquisizioni in Portogallo che sono totalmente allineate con la nostra strategia e che ci danno una posizione di leadership nel Paese".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza