cerca CERCA
Giovedì 21 Ottobre 2021
Aggiornato: 11:19
Temi caldi

Genova, picchia 14enne: diciannovenne arrestato dalla Polizia

29 marzo 2014 | 20.08
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Aveva scoperto che si era fatto un giro sullo scooter della sua fidanzata senza chiedere il permesso: secondo gli investigatori della squadra mobile genovese è questo il motivo per cui un diciannovenne il 15 marzo scorso, a Genova, aveva preso a pugni un ragazzino di 14 anni, causandogli lesioni guaribili in 45 giorni. Il giovane è stato arrestato questa mattina dalla polizia in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal gip del Tribunale di Genova.

La vittima aveva raccontato di essere stato aggredito da tre giovani in piazza Leonardo da Vinci, era trasportato in ospedale e dimesso con prognosi di 45 giorni. Gli investigatori hanno accertato che quel pomeriggio il quattordicenne, insieme a un coetaneo, si era impadronito di una Vespa 50 parcheggiata senza catena. I due avevano fatto un giro e riportato il motorino dove lo avevano trovato ma, parcheggiandolo, erano stati sorpresi dalla proprietaria del mezzo e dal suo fidanzato, il diciannovenne.

Uno dei due ragazzi è fuggito, l'altro è stato preso a pugni dal giovane e, accusato di avere causato la rottura di un fanalino dello scooter, costretto a consegnare del denaro come rimborso. Gli investigatori dalla descrizione dello scooter sono arrivati alla proprietaria e al suo fidanzato, ricostruendo la vicenda. Il giovane considerato responsabile dell'aggressione dovrà rispondere dei reati di lesioni gravi aggravate, esercizio arbitrario delle proprie ragioni, ingiuria e minacce.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza