cerca CERCA
Giovedì 26 Maggio 2022
Aggiornato: 16:54
Temi caldi

Gentiloni: "Truppe italiane in Niger per bloccare traffico migranti"

24 dicembre 2017 | 13.10
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Foto da TwitterPalazzo Chigi

"Dobbiamo continuare a lavorare concentrando l'attenzione e le energie sul mix della minaccia del traffico di esseri umani e il terrorismo nel Sahel. Per questo, una parte delle forze in Iraq verrà dispiegata nei prossimi mesi in Niger, è questa la proposta che il governo farà al Parlamento per una missione per sconfiggere il traffico di essere umani e il terrorismo". Lo ha annunciato il premier Paolo Gentiloni che, con la ministra della Difesa Roberta Pinotti, ha visitato la nave Etna e salutato e fatto gli auguri all'equipaggio.

"Il vostro lavoro - ha detto il premier - si indirizza verso uno degli interessi strategici del nostro Paese, la lotta contro i trafficanti di esseri umani". Gentiloni ha poi sottolineato il fatto che la missione europea 'Sophia', che l'Etna coordina, esalta "la capacità dell'Europa e dell'Italia di tenere insieme accoglienza e spirito umanitario e noi siamo fieri del riconoscimento che l'Italia e sempre venuto di essere il Paese più generoso, pronto e capace nel salvare vite umane".

"Anche grazie al vostro lavoro di salvare decine di migliaia di essere umani nel Mediterraneo in questi anni noi - ha aggiunto il premier - continuiamo il lavoro per sconfiggere lo schiavismo dei tempi moderni. L'Italia ha raggiunto risultati straordinari, inferto dei colpi ai trafficanti che forse nemmeno immaginavamo. Lo abbiamo fatto - ha detto ancora Gentiloni - anche grazie alla missione di formare personale e di consentire alle autorità libiche, nonostante la loro fragilità, di avere un controllo maggiore dei loro confini".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza