cerca CERCA
Giovedì 28 Ottobre 2021
Aggiornato: 05:00
Temi caldi

Geometrica e ispirata a Luigi Veronesi la collezione di Angelo Marani

19 settembre 2014 | 13.57
LETTURA: 2 minuti

Lo stilista: "Ho trasposto le figure geometriche negli abiti, creando un gioco di colori" (Fotogallery)

alternate text
La collezione Angelo Marani PE 2015

E' ispirata al pittore Luigi Veronesi, astrattista lombardo, la nuova collezione di Angelo Marani dedicata alla prossima primavera estate (Fotogallery).

"Quest'anno mi sono ispirato a Luigi Veronesi, un astrattista italiano poco noto - spiega - perché molte delle sue opere sono andate distrutte durante i bombardamenti su Milano e il conseguente incendio. Ho trasposto le figure geometriche di Veronesi negli abiti, creando un gioco di colori": ecco allora circonferenze, curve e sfere attraversate da raggi e rette di cristalli. Le linee sono precise, quasi pitagoriche con i colori accesi che evidenziano le forme in maniera pop. Tra i pezzi in passerella pull in cachemire con cagoule e schiena in seta, oltre a mini abiti a trapezio in cady. E ancora gonne apparentemente doppie grazie a una costruzione di soffietti. Stratificazioni di tanti pezzi lineari, polo di organza da indossare come un abito sopra smart pant.

Un esercizio di intarsi evidente nel poncho ricamato con applicazioni di pelle come nuovo capo spalla rifinito da mezzo chilometro di frange smacchiate a mano, lo chemiser bicolore, blu e azzurro, quale alternativa colorata al tubino nero. I motivi circolari di Veronesi tornano nelle calzature d'argento brillante con la zeppa o il tacco a spillo. Scale asimmetriche di frange multicolore percorrono tutta la collezione. Due le donne icona: Faye Dunaway e Hanna Schygulla.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza