cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 11:11
Temi caldi

Germania, governo: firmato accordo coalizione Spd-Fdp-Verdi

07 dicembre 2021 | 10.24
LETTURA: 1 minuti

Programma di 177 pagine. Scholz: "Ci aspetta un compito difficile, combattere la pandemia"

alternate text
(Foto Afp)

I vertici di Spd, Fdp e Verdi hanno firmato l'accordo di coalizione per la formazione del nuovo governo. Il documento di 177 pagine è frutto del negoziato seguito alle elezioni politiche del 26 settembre. La firma segue il voto interno dei tre partiti sull'intesa e spiana la strada alla nomina di Olaf Scholz, domani, a nuovo cancelliere tedesco, dopo 16 anni di governo Merkel.

Il nuovo governo di coalizione in Germania vuole 'Osare più progresso'. Così si chiama infatti il programma firmato questa mattina.

"Siamo alla partenza. Se il nostro lavoro come governo funzionerà bene come la nostra collaborazione ha funzionato nelle settimane passate, ci aspettano buoni tempi. Fin dall'inizio dovremo affrontare un compito difficile: combattere la crisi pandemica da Coronavirus. Ci vorrà tutta la nostra forza". Così Olaf Scholz, su Twitter, dando il 'via' al nuovo governo di coalizione tedesco di cui da domani assumerà la guida come cancelliere.

"E' importante che uomini e donne siano rappresentati nella misura della metà negli incarichi di questo governo. Noi osiamo una ripartenza", ha risposto Scholz a chi gli chiedeva che segnale potesse inviare il fatto che nessuna donna fosse presente alla conferenza stampa di presentazione del nuovo governo a Berlino.

"Il partenariato e la cooperazione transatlantici sono un aspetto importante. Questo determinerà anche la futura politica", ha detto ancora.I punti chiave della politica estera sono illustrati nel programma di governo della coalizione semaforo, ha dichiarato poi Scholz rispondendo alle domande dei giornalisti a Berlino. "Si tratta di costruire per creare un'Unione europea forte", ha sottolineato annunciando poi che la sua prima visita all'estero sarà a Parigi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza