cerca CERCA
Venerdì 27 Maggio 2022
Aggiornato: 14:22
Temi caldi

Giallo a Livorno, cadavere di un sacerdote riaffiorato nella vecchia darsena

05 agosto 2014 | 15.26
LETTURA: 3 minuti

Don Giacomo Vigo, 41 anni, era sparito da Genova il 3 agosto. Con tutta probabilità si è suicidato gettandosi in mare: da tempo soffriva di depressione ed era anche in cura per questo problema. Ma non si esclude del tutto che sia stato colto da un malore o possa essere caduto accidentalmente

alternate text

Con tutta probabilità si è suicidato gettandosi in mare. E il suo corpo, con indosso abiti da prete, è stato ripescato questa mattina nella vecchia darsena di Livorno. Il corpo è stato identificato in quello di un sacerdote di Genova, don Giacomo Vigo, 41 anni, appartenente alla congregazione religiosa di San Filippo Neri.

Don Vigo era sparito da Genova il 3 agosto e la denuncia di scomparsa è stata presentata ieri mattina. Non è stato facile identificare il sacerdote, dato che non aveva documenti di identità in tasca. Alla fine l'uomo è stato identificato grazie a un codice bancario Iban che gli è stato trovato indosso. Il cadavere è stato sottoposto ad autopsia e già la prima ispezionato esterna ha escluso la presenza di ferite esterne. Gli investigatori ritengono l'ipotesi del suicidio la più probabile, anche se non si escludono del tutto per ora quelle del malore o della caduta accidentale. Come sta emergendo dalle indagini della polizia, che ha già raccolto informazioni tra i confratelli del religioso, il sacerdote da tempo soffriva di depressione ed era anche in cura per questo problema.

Prima di lasciare la sua residenza genovese e sparire, don Giacomo Vigo aveva lasciato i documenti di identità e il telefono cellulare nella sua stanza, dove sono stati ritrovati dai suoi confratelli. Gli inquirenti stanno cercando di chiarire i motivi che hanno spinto il sacerdote a lasciare Genova e a raggiungere Livorno, e anche con che mezzo lo abbia fatto.

Il cadavere è stato notato questa mattina poco prima delle 7 nella vecchia darsena, nello specchio di mare antistante la caserma 'Santini' della Guardia di finanza. Ed è stato proprio un militare delle Fiamme gialle a vedere il cadavere galleggiare.

Don Vigo era un sacerdote abbastanza noto a Genova, dove ha svolto un'intensa attività pastorale. Il sacerdote era anche presente sui social network, aggiornando spesso i suoi profili con riflessioni sociali e religiose.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza