cerca CERCA
Mercoledì 08 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:34
Temi caldi

Giamaica: Obama 'intervistato' da un rasta su legalizzazione cannabis

10 aprile 2015 | 13.29
LETTURA: 2 minuti

Dopo avere visitato il museo di Bob Marley a Kingston, il presidente ha incontrato alcuni giamaicani. "Salve signor presidente! Lunga vita e benedizioni su di lei e la sua famiglia. Mi chiamo Miguel Williams, sono un delinquente e questo basta", ha detto uno di loro prima di lanciare un appello per legalizzare la marijuana.

alternate text
Il giamaicano che ha fatto la domanda sulla cannabis al presidente Usa, Barack Obama (Foto Afp)

Cosa ne pensa Barack Obama della legalizzazione della cannabis? A porgere la domanda al presidente degli Stati Uniti, che ieri ha visitato il museo di Bob Marley a Kingston, è stato un rasta giamaicano, Miguel Williams, durante un incontro tra Obama ed alcuni residenti. "Salve signor presidente! Lunga vita e benedizioni su di lei e la sua famiglia - ha detto l'uomo - Mi chiamo Miguel Williams, sono un delinquente e questo basta".

Nonostante i fischi del pubblico, Williams ha quindi lanciato un appello per la legalizzazione della canapa. "Ma come mai mi aspettavo questa domanda? - ha risposto il presidente Usa scherzosamente - Credo fermamente che la strada intrapresa negli Stati Uniti nella 'guerra contro la droga' metta troppo l'accento sulla repressione ed il ricorso al carcere. Questo si è dimostrato controproducente".

In merito alla questione se gli Usa debbano legalizzare la produzione ed il consumo di cannabis, Obama si è mostrato cauto. "Non mi aspetto che il Congresso cambi presto la legge federale", ha concluso il presidente.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza