cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 14:37
Temi caldi

Giappone: lascia terribile odore in bagno, moglie lo accoltella

13 aprile 2015 | 14.45
LETTURA: 1 minuti

La donna di 29 anni, arrestata per tentato omicidio, si sarebbe giustificata dicendo che il gabinetto era inutilizzabile anche per il figlio

alternate text
(Infophoto)

Accoltellato dalla moglie per aver lasciato in bagno un odore insopportabile. E' accaduto in Giappone dove una donna di 29 anni, Emi Mamiya, è stata arrestata per tentato omicidio.

Secondo quanto reso noto dai media locali, la signora è andata su tutte le furie quando il compagno, di 34 anni, oltre a lasciare una puzza indecente ha cercato di aiutare il figlio di 3 anni ad usare il bagno senza lavarsi prima le mani. "Il gabinetto puzza tanto che il bambino non può nemmeno usarlo", si sarebbe giustificata Mamiya. L'uomo, che è stato ferito al volto con un coltello da cucina, non è in pericolo di vita.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza