cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 13:44
Temi caldi

Gidp-Hrda, il lavoro 'agile' abbatte costi, azienda valuta dipendente su obiettivi

05 febbraio 2014 | 17.04
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Milano, 5 feb. (Labitalia) - "Le aziende sono sveglie e determinate nel misurare i dipendenti sugli obiettivi conseguiti e non sulla durata della loro permanenza a lavoro". Così Paolo Citterio, presidente nazionale dell'associazione direttori risorse umane Gidp-Hrda, commenta positivamente con Labitalia la giornata del 'Lavoro agile', che si svolgerà domani a Milano. Un'iniziativa che vede le aziende partecipanti non richiedere al lavoratore di stare in ufficio, consentendogli di svolgere i propri compiti ovunque, da casa, dal bar, dal parco, dalla palestra o da una postazione in co-working.

"Ai vertici aziendali - fa notare - non interessa vedere i propri dipendenti sempre in ufficio, seduti alla propria scrivania. L'importante è che venga svolto il lavoro assegnato in tempo utile e bene".

"'Lavoro agile' - sottolinea Paolo Citterio - abbatte i costi fissi sostenuti sia dal lavoratore che dall'azienda. Mi riferisco, ad esempio, ai costi di trasporto da e per l'azienda verso casa, come automobili, biglietti mezzi pubblici, asili nido e baby sitter. Le imprese, dal canto loro, abbatterebbero anche i costi di superficie occupata al metro quadro che andrebbero tranquillamente ad ammortizzare i costi di attivazione dei pc e delle connessioni nelle abitazioni dei dipendenti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza