cerca CERCA
Giovedì 28 Ottobre 2021
Aggiornato: 21:00
Temi caldi

Giglio: sindaco, parole Gabrielli di gravita' inaudita

23 marzo 2014 | 18.26
LETTURA: 3 minuti

"Le parole del Commissario Gabrielli costituiscono un fatto di una gravità inaudita e per certi versi irriguardose per quello che la figura del sindaco rappresenta e cioè non se stesso ma un'intera comunità che da due anni, in silenzio, si e' prodigata affinché l'Italia avesse una qualche forma di riscatto davanti ad una gravissima tragedia". Così il sindaco dell'Isola del Giglio, Sergio Ortelli, replica alle parole del capo dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli, nella polemica sulla rimozione del relitto. Ieri, dopo alcune dichiarazioni del sindaco per lo slittamento dei lavori di rimozione della Concordia a settembre, la Struttura Commissariale aveva precisato che "ci si aspetterebbe che la correttezza nella rappresentazione dei fatti coinvolgesse tutti quanti, anche in periodi di campagna elettorale".

"Il rappresentante di una comunità, eletto e non nominato, in carica e non in campagna elettorale e che ha sempre tenuti ben distinti e separati il piano politico da quello della rimozione - risponde il sindaco - ha un ruolo ed una dignità da difendere che rivendica non solo per la sua importante funzione e per le prerogative che gli derivano per legge, ma principalmente come membro del Comitato Consultivo, la cui struttura non può unicamente prendere atto di decisioni assunte da altri ma rappresentare un organismo attivo che monitora, costruisce e condivide le risoluzioni, fino in fondo".

"Ricordo che il sindaco ha sempre dimostrato profondo rispetto per le istituzioni ma questo sentimento deve essere reciproco e pertanto sarei stato ben lieto di discutere nel Comitato consultivo, di cui fa parte a nome della comunità gigliese, le modalità e i tempi di rimozione", prosegue. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza