cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Ginevra, posata prima pietra nuovo building Bracco

28 giugno 2019 | 19.22
LETTURA: 3 minuti

alternate text

dall'inviata Andreana d'Aquino

Si allarga in Svizzera il perimetro del Gruppo Bracco. E, proprio a 30 anni dalla nascita di Bracco Suisse, la presidente Diana Bracco ha posato oggi la prima pietra per il nuovo building che amplierà lo stabilimento di Ginevra. "Sono felice di festeggiare con voi questo importante anniversario che celebriamo nel modo migliore" ha detto Diana Bracco alla cerimonia a Plans-Les-Ouates cui hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco del distretto Xavier Magnin, lo State Councilor della Republica e Cantone di Ginevra, Pierre Maudet, e l'ambasciatore Gian Lorenzo Cornado, Rappresentante permanente presso le Organizzazioni Internazionali di Ginevra. La cerimonia della posa della prima pietra è stata aperta dal responsabile dello stabilimento, Vincent Letondal, e a salutare questo nuovo passo del Gruppo è stato anche il Ceo di Bracco Imaging, Fulvio Renoldi Bracco (FOTOGALLERY).

Il nuovo building di Bracco Suisse "sarà multifunzionale" e "andrà a raddoppiare la produzione" ha spiegato la presidente Bracco. "Si tratta -ha aggiunto- di un investimento importante, di oltre 60 milioni di euro, a testimonianza del fatto che crediamo in questa realtà". "Peraltro -ha osservato ancora- Diana Bracco- proprio la prossimità delle unità di ricerca e sviluppo e della produzione è un fattore essenziale del successo di Bracco Suisse".

L'imprenditrice ha rimarcato come la realizzazione di alcuni prodotti non sia frutto di "uno sviluppo isolato" ma di "un’idea più ampia e di prospettiva che ha visto l’interazione tra la nostra ricerca e l’Istituto Battelle. Un esempio precoce di 'open innovation' che ancora oggi vogliamo attualizzare attraverso la realizzazione di un 'Innovation Hub' capace di dialogare con istituzioni scientifiche internazionali di eccellenza". Diana Bracco ha quindi indicato che la crescita del Gruppo "passa, oltre che per i frutti della nostra ricerca, anche attraverso l’ingresso in nuovi promettenti settori" ricordando la recente "acquisizione di Blue Earth Diagnostics, una brillante azienda britannica specializzata nell’imaging molecolare e nell’oncologia".

Intervenendo alla cerimonia che ha aperto i lavori per il nuovo building, il Ceo di Bracco Imaging, Fulvio Renoldi Bracco, ha sottolineato che lo stabilimento di Ginevra "rappresenta un asset chiave per il nostro Gruppo e qui abbiamo oltre 100 persone di grande specializzazione".

Da questo stabilimento, ha detto, "escono prodotti diretti in ben 35 Paesi del mondo" e la posa della pietra "è un evento importante" perché il sito di Plans-Les-Ouates "non è soltanto un stabilimento ma è un centro integrato dove abbiamo sia produzione che ricerca e sviluppo e questo rappresenta un vantaggio competitivo perché ci consente di accelerare i tempi su tutte le nuove molecole". Lo stesso responsabile dello stabilimento ginevrino di Bracco, Vincent Letondal, ha indicato, nel suo intervento, come il sito si confronti con la famosa Health Valley elvetica, un'area ad altissima specializzazione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza