cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 11:44
Temi caldi

Giordano e Del Debbio, Mediaset: "Nessuno stop a programmazione"

01 dicembre 2021 | 12.27
LETTURA: 3 minuti

L'azienda chiarisce i dubbi sui rumors in merito allo stop di 'Fuori dal coro' e 'Dritto e Rovescio'

alternate text

Non ci sarà nessuno stop, di nessun programma, durante le festività nella programmazione Mediaset. Lo apprende l'Adnkronos da fonti Mediaset, che chiariscono così i dubbi sui 'rumors' circolati nelle ultime ore in merito allo stop di alcune trasmissioni, tra cui 'Fuori dal coro' di Mario Giordano e 'Dritto e Rovescio' di Paolo Del Debbio. Nelle prossime ore è atteso un comunicato esplicativo di Mediaset, in cui verrà illustrata la programmazione d'informazione durante il periodo delle strenne.

Leggi anche

"Chiusura di 'Dritto e Rovescio'? Io ho un riferimento unico, che è Mauro Crippa ovvero il direttore generale per l'informazione Mediaset, e lui mi ha garantito che si chiude il 16 dicembre e si riapre il 13 gennaio, come sarebbe stato nella norma perché di mezzo c'è l'Epifania. Che è quello che per me fa testo, il resto sono chiacchiere, io mi fido di lui", dice all'Adnkronos è Paolo Del Debbio.

Sui motivi che possano aver scatenato il rincorrersi di voci, Del Debbio assicura di brancolare nel buio: "Non ne ho la benché minima idea. Francamente non lo so. Io guardo il mio orticello. Il resto non sono affari miei", taglia corto. E chiude con un'osservazione che chiarisce la tranquillità del suo stato d'animo: "Io sono contento di fare il mio mestiere, lo amo, quindi sono molto contento di poter proseguire nel farlo, ma non è l'unica mia fonte di felicità. Ho anche altre fonti di soddisfazione, insomma".

DEL DEBBIO

"Chiusura di 'Dritto e Rovescio'? Io ho un riferimento unico, che è Mauro Crippa ovvero il direttore generale per l'informazione Mediaset, e lui mi ha garantito che si chiude il 16 dicembre e si riapre il 13 gennaio, come sarebbe stato nella norma perché di mezzo c'è l'Epifania. Che è quello che per me fa testo, il resto sono chiacchiere, io mi fido di lui", afferma all'Adnkronos è Paolo Del Debbio.
Sui motivi che possano aver scatenato il rincorrersi di voci, Del Debbio assicura di brancolare nel buio: "Non ne ho la benché minima idea. Francamente non lo so. Io guardo il mio orticello. Il resto non sono affari miei", taglia corto. E chiude con un'osservazione che chiarisce la tranquillità del suo stato d'animo: "Io sono contento di fare il mio mestiere, lo amo, quindi sono molto contento di poter proseguire nel farlo, ma non è l'unica mia fonte di felicità. Ho anche altre fonti di soddisfazione, insomma".

GIORDANO

"Spiace per il senatore Monti, ma ieri sera grandi ascolti e record stagionale per #fuoridalcoro. Grazie a tutti per l'appoggio e il sostegno. Molti fanno domande a cui non so rispondere. Ciò che posso assicurare è che ogni volta che andremo in onda saremo sempre #Fuoridalcoro", scrive su Twitter è Mario Giordano.
Il riferimento del conduttore di 'Fuori dal Coro' a Mario Monti riguarda le discusse esternazioni che il senatore ha recentemente espresso a 'In Onda' su La7 circa l'informazione, che a suo parere necessiterebbe di "modalità meno democratiche". Giordano aveva dedicato un tweet alle dichiarazioni di Monti già ieri: "Dunque c'è un ex premier (Monti) che invoca il bavaglio ('l'informazione sul virus sia meno democratica') e ci sono giornalisti che lo ascoltano estasiati scodinzolando ('spieghi bene il concetto perché è interessante'). Orgoglioso di essere #fuoridalcoro. A domani", aveva scritto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza