cerca CERCA
Martedì 16 Agosto 2022
Aggiornato: 21:08
Temi caldi

Giustizia: Nuti (M5S), garantire la sicurezza di testimoni e collaboratori

14 febbraio 2014 | 16.09
LETTURA: 2 minuti

Palermo, 14 feb.- (Adnkronos) -Controlli ed invio di ispettori ministeriali per garantire la sicurezza dei testimoni e dei collaboratori di giustizia”. A sollecitarli con un'interrogazione al ministro della Giustizia e' il presidente del gruppo parlamentare alla Camera del Movimento 5 Stelle, Riccardo Nuti. Per il parlamentare "l'incolumità di queste persone sarebbe infatti messa a rischio dalla vicinanza nelle località protette con soggetti malavitosi, provenienti dal medesimo territorio se non, addirittura, appartenenti alle stesse famiglie criminali". Nuti trae lo spunto del suo atto parlamentare dalla situazione del calabrese Luigi Bonaventura, collaboratore di giustizia, al momento in una località del Molise, nell'ambito di un programma di protezione.

“Il signor Bonaventura- scrive nell'interrogazione Nuti- è costretto a dividere lo spazio fisico della cittadina dove si trova con altri testimoni e collaboratori di giustizia, provenienti dalla sua stessa area geografica”. Bonaventura sarebbe stato inoltre vittima di “incresciosi episodi di persuasione e di pressione, connessi al suo status”. “Lo stesso Bonaventura – scrive il deputato - non ha fatto mai mistero di questi episodi, come evidenziato da lui in un ricorso presentato al Tar del Lazio”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza