cerca CERCA
Domenica 25 Settembre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Giustizia, si è dimesso il capo gabinetto del ministero

15 maggio 2020 | 09.59
LETTURA: 1 minuti

Fulvio Baldi lascia per motivi personali, Bonafede lo ringrazia per lavoro svolto. La reggenza è stata affidata al capo dell’ufficio legislativo Mauro Vitiello

alternate text
(Fotogramma)

Il capo di Gabinetto del ministero della Giustizia, Fulvio Baldi, ha rassegnato le sue dimissioni, per motivi personali, dopo un colloquio con il guardasigilli, Alfonso Bonafede, avvenuto ieri sera. La reggenza è stata affidata al capo dell’ufficio legislativo, Mauro Vitiello. Bonafede ha ringraziato Baldi per il lavoro portato avanti dal giugno 2018.

Il nome di Fulvio Baldi era stato citato ieri dal ‘Fatto Quotidiano’ in un articolo che riportava nuovi stralci di intercettazioni agli atti dell’inchiesta di Perugia, nelle quali si riferiva di una conversazione tra Luca Palamara, pm romano ora sospeso, e lo stesso Baldi, che è estraneo alle indagini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza