cerca CERCA
Venerdì 25 Novembre 2022
Aggiornato: 21:54
Temi caldi

Governo, Bartoli (Odg): "Appello a Meloni, informazione non sia più Cenerentola del Paese"

29 settembre 2022 | 17.26
LETTURA: 1 minuti

"Meloni, Salvini e Tajani sono giornalisti, auspico loro sensibilità a problema informazione"

alternate text

"L'assenza di una politica di rilancio e di sostegno alle imprese dell'informazione nel nostro Paese e di iniziative e strategie in questo settore è una gravissima e colpevole amnesia che hanno avuto i partiti in tutti questi anni, e faccio appello al prossimo Parlamento perché faccia di tutto per poterla colmare". E' l'accorato appello al Governo che il presidente dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti Carlo Bartoli affida all'Adnkronos all'indomani dell'esito del voto che ha visto trionfare il centro destra.

"L'informazione -spiega Bartoli all'Adnkronos- è stata la Cenerentola non solo di questa campagna elettorale, ma delle attenzioni dei governi degli ultimi decenni. Invece, il comparto del sistema dell'informazione è strategico per il nostro Paese, non solo per la democrazia ma anche per la prosperità dell'Italia, perché come ci insegnano i dati economici che si leggono sul Nasdaq o su Wall Street i maggiori fatturati a livello di nazioni o agglomerati di nazioni li fanno le aziende che fanno informazione e che movimentano dati".

L'auspicio del presidente dei giornalisti italiani è dunque "che ci sia un occhio particolarmente attento a questi temi". In particolare, spiega Bartoli, "il fatto che i tre leader delle forze che comporranno il nuovo governo, Meloni, Tajani e Salvini, siano giornalisti fa ben sperare che ci si possa appellare alla loro esperienza e sensibilità su questo argomento: se può essere d'aiuto ben venga", conclude Bartoli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza