cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 16:43
Temi caldi

Governo, Di Maio: "Nessuno provi a dividere M5S"

03 febbraio 2021 | 19.24
LETTURA: 2 minuti

Il ministro degli Esteri: "Mandato è per esecutivo politico"

alternate text
(Fotogramma)

"Le regole della democrazia sono molto chiare. La volontà popolare è rappresentata dalle forze presenti in Parlamento il cui mandato, ricevuto dagli elettori, non è stato quello di un governo tecnico ma, lo ribadisco, è stato quello di proporre un governo politico al Paese che rispondesse alle esigenze degli italiani". E' quanto ribadisce Luigi Di Maio in un post su Facebook, nel quale ricorda che "nel 2018 il MoVimento 5 Stelle ha preso il 33% dei voti, in Parlamento siamo la forza politica più grande e come abbiamo già dimostrato, siamo determinanti. Ora dobbiamo mostrarci compatti, serve unità". "Nessuno provi a dividerci", conclude.

Leggi anche

Durante l'assemblea M5S Di Maio ha sottolineato: "Io credo che il punto non sia attaccare o meno Draghi, Mario Draghi è un economista di fama internazionale che ha legittimamente e correttamente risposto a un appello del Capo dello Stato. Io credo che il punto qui sia un altro e prescinde dalla figura di Mario Draghi. Il punto qui è che la strada da intraprendere a mio avviso è un'altra. E, come ho detto, è quella di un governo politico".

"Il M5S - ha ricordato - in questi anni ha intrapreso un percorso molto chiaro, che ci è costato anche nei consensi, ma non importa. Siamo e restiamo per un'Italia e un'Europa più forti. Questa è la via che abbiamo tracciato e questi sono i valori in cui ci riconosciamo".

“Io credo che mai come in questo momento il nostro Paese abbia bisogno di un governo politico, dove in agenda ci siano le risposte ai bisogni dei cittadini, istanze di cui si devono far carico le forze politiche presenti in Parlamento. Il presidente Mattarella - ha detto il ministro degli Esteri - ha espresso la chiara volontà di non mandare a sbattere il Paese con il voto durante questa crisi pandemica e ha incaricato una figura di alto profilo. Ma la sfida della politica, che ha già portato il Movimento 5 stelle per ben due volte ad assumersi le sue responsabilità insieme ad altre forze politiche, deve essere quella di tornare a parlarsi per superare le divisioni. È nostro dovere - ha sottolineato in assemblea - riuscire a trovare una sintonia politica per il bene e il futuro del nostro Paese con un governo politico”.

Quanto a un governo Lega-Pd a sostegno di Draghi, Di Maio è laconico: "Cosa ne penso? Staremo a vedere…".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza