cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 19:42
Temi caldi

Governo: Rossi, 80 euro promesse da Renzi sono necessarie

02 aprile 2014 | 10.11
LETTURA: 2 minuti

''I dati dicono che l'inflazione e' scesa vicino allo zero perche' la gente non compra, le imprese non investono e la pubblica amministrazione taglia la spesa. Questo spiega anche l'aumento fino a livelli insostenibili della disoccupazione. Basteranno le sacrosante 80 euro al mese promesse? Sono necessarie. Ho molti piu' dubbi invece sul fatto che un ulteriore aumento della flessibilità del lavoro possa ridurre la disoccupazione''. Lo afferma il governatore della Toscana, Enrico Rossi, in un post sulla sua pagina Facebook.

''Io credo che senza una ripresa degli investimenti pubblici e senza politiche per creare lavoro non si uscirà mai da questo incubo. E senza crescita crescerà anche il debito pubblico e saranno necessari nuovi tagli. In altre parole bisognerebbe fare come ha fatto Obama'', aggiunge Rossi.

''Ma in Europa già non si parla più di eurobond e alla richiesta di togliere il cofinanziamento delle regioni per i fondi strutturali dal patto di stabilità ti guardano perplessi e ti rispondono - continua Rossi - che la stessa richiesta era stata fatta da Monti, da Letta e che ora la fa Renzi. E non aggiungono altro. Io dico che se si continua così la rabbia e la protesta dei ceti popolari, dei disoccupati, dei giovani, dei ceti medi impoveriti esploderanno e andranno ad ingrossare il vento che spinge i populismi e i nazionalismi contrari all'Europa. Vedremo cosa dirà il Pse in campagna elettorale. Certo qualcosa si muove a sinistra ma sempre troppo tardi e troppo poco. E, come tutti ormai sanno, non si ferma il vento con le mani. Urge una svolta e il Pd può e deve farla. Forza e coraggio''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza