cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 14:23
Temi caldi

Gp Austria

Spaventoso incidente in MotoGp, Rossi: "Ho avuto paura"

16 agosto 2020 | 14.30
LETTURA: 2 minuti

Spaventosa la dinamica con la moto di Morbidelli che dopo il contatto diventa un proiettile impazzito che taglia la pista alla curva 3, sfiorando Maverick Vinales e Valentino Rossi

alternate text
Afp

Terribile incidente tra Johann Zarco e Franco Morbidelli nel nono giro del Gp d'Austria nella classe MotoGp e gara interrotta con la bandiera rossa. Il francese della Ducati allarga la traiettoria e va in contatto con il pilota della Yamaha Petronas.

Spaventosa la dinamica con la moto di Morbidelli che dopo il contatto diventa un proiettile impazzito che taglia la pista alla curva 3, sfiorando Maverick Vinales e Valentino Rossi. Morbidelli è stato portato al centro medico del circuito ma per fortuna è salito con le sue gambe sull'ambulanza. La gara è ripresa dopo pochi minuti.

"Sto bene rispetto alla caduta che ho fatto. Zarco è un mezzo assassino, fare una frenata così a 300 km all’ora vuol dire avere poco amore per sé stesso e per chi sta correndo con te. È stato molto pericoloso per me, per lui, ma anche per Valentino Rossi e Maverick Vinales", ha detto Morbidelli che è uscito da solo dal centro medico. "Spero che questo incidente lo faccia riflettere. Al momento della mia frenata ha cambiato traiettoria, è stata una bella botta. La prossima settimana ci sarò", conclude Morbidelli ai microfoni di Sky Sport.

Rossi - "L'incidente Zarco-Morbidelli? Ho preso tanta paura. Sono scosso, riprendere la gara è stata dura. Il santo dei motociclisti ha fatto una grande lavoro, è stata una cosa molto pericolosa, si sta perdendo il rispetto per gli avversari. In pista devi essere aggressivo, ma Zarco non è nuovo a queste cose. Appositamente è andato a frenare davanti a Morbidelli, ha cercato di danneggiarlo: c'è da stare attenti. Ora facciano qualcosa di serio a Zarco". Valentino Rossi commenta così l'incidente tra Johann Zarco e Franco Morbidelli nel corso del Gp d'Austria. In seguito al contatto tra i due la moto dell'italiano è schizzata in aria rischiando di colpire il 'dottore' della Yamaha. "Può essere sia stato il rischio più grande della mia carriera, è stato un momento molto pericoloso -aggiunge Rossi ai microfoni di Sky Sport-. Alla fine, dopo, è stata una bella gara, partire dopo l'incidente non è stato facile. Si dice che uno coraggioso è matto o non ha scelta: io non ho avuto scelta. Mi hanno rimesso sulla moto e ho detto: ok".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza