cerca CERCA
Sabato 29 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:51
Temi caldi

Grande guerra: leader europei a Liegi chiedono impegno per pace nel mondo

04 agosto 2014 | 17.45
LETTURA: 2 minuti

Liegi, 4 ago. - (Adnkronos/dpa) - L'Europa deve fare di più per preservare la pace mondiale. E' il messaggio lanciato dai leader politici presenti a Liegi, in Belgio, per commemorare il centenario dell'invasione tedesca e l'inizio della Prima Guerra Mondiale. L'invasione spinse l'impero britannico a dichiarare guerra alla Germania. Il conflitto, che in seguito vide il coinvolgimento di circa 40 nazioni, durò fino al 1918 e provocò 16 milioni di morti.

Tra gli ospiti internazionali della cerimonia, il presidente tedesco Joachim Gauck, per il quale la pace in Europa non deve essere considerata un valore acquisito per sempre. "Ringrazio tutti i belgi che dopo due guerre, dopo due aggressioni da parte delle truppe tedesche contro la loro nazione, dopo le atrocità, dopo le sofferenze e le avversità, ci hanno offerto molto presto, dopo la Seconda Guerra Mondiale, un gesto di riconciliazione", ha detto il presidente tedesco. "Insieme, abbiamo una responsabilità verso il mondo", ha detto ancora Gauck rivolto ai rappresentanti degli 83 Paesi invitati alla cerimonia. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza