cerca CERCA
Lunedì 27 Giugno 2022
Aggiornato: 19:58
Temi caldi

Grandi manovre della Marina Militare, la San Giorgio parte per i mari della Libia

28 febbraio 2015 | 11.49
LETTURA: 3 minuti

Secondo quanto riporta 'La Stampa', la nave è arrivata alla Spezia ed è rimasta insolitamente al largo davanti alla caserma del Comsubin, da dove sono iniziate operazioni di carico prima della partenza. Formalmente si tratta di esercitazioni davanti a Tripoli, ma l'obiettivo potrebbe essere la protezione del gasdotto Greenstream che arriva a Gela e che potrebbe fare gola ai jihadisti

alternate text
(Foto da Wikipedia)

Formalmente sono impegnate in un'esercitazione nei mari davanti a Tripoli. Ma intanto la San Giorgio e altre navi della Marina militare si stanno spostando verso la polveriera della Libia. Come racconta 'La Stampa' oggi in edicola, i militari del reggimento San Marco sono arrivati alla Spezia nel cuore della notte, si sono uniti agli incursori del Comsubin, per salire sulla San Giorgio che era arrivata appositamente dal porto di Brindisi.

Secondo il quotidiano, da proteggere è Greenstream, il gasdotto dell'Eni che da Mellitah giunge a Gela dopo 520 km di percorso subacqueo. Ad occuparsi della sicurezza di tutta la struttura sono impegnati ben 20mila uomini della guardia fedele al governo di Tobruk, nel nord della Libia. Qualche anno fa, ricorda 'La Stampa', un gruppo di berberi aveva occupato il terminal di Mellitah. Oggi fa gola ai jihadisti dell'Is che potrebbero approfittare della situazione di incertezza che caratterizza l'area.

La missione italiana al momento non ha nulla di ufficiale, precisa il quotidiano, ma l'arrivo della San Giorgio nel porto della Spezia non poteva passare inosservato, soprattutto perché non ha attraccato nella vicina frazione di Marola, come avviene per gli addestramenti, ma è rimasta al largo di Varignano, dove ha sede la caserma degli incursori del Comsubin e da dove sono partite nella notte e per tutta la mattina, le operazioni di carico sulla nave, che all'ora di pranzo è salpata verso l'Africa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza