cerca CERCA
Giovedì 02 Febbraio 2023
Aggiornato: 22:08
Temi caldi

Grecia, attentato a primo consigliere ambasciata italiana: la pista anarchica

02 dicembre 2022 | 09.28
LETTURA: 4 minuti

Bruciate le auto di Susanna Schlein, sorella dell'esponente Pd Elly. Meloni: "Seguo con la massima attenzione". La Procura di Roma apre un fascicolo

alternate text
Fotogramma

Attentato nella notte ad Atene ai danni del primo consigliere dell'ambasciata italiana in Grecia Susanna Schlein. Lo rende noto la Farnesina, che condanna con la massima fermezza il grave atto criminoso commesso ad Atene a danno del Primo Consigliere e della sua famiglia. Schlein è la sorella di Elly Schlein, esponente del Partito democratico. Durante la notte ignoti hanno incendiato un'automobile della consigliere Schlein, andata completamente distrutta dopo un'esplosione. Svegliata da alcuni botti in rapida successione, Schlein si è subito accorta del tentativo di appiccare il fuoco a una seconda auto di sua proprietà, nei pressi della quale è stata rinvenuta una bottiglia molotov con la miccia semi-consumata. La polizia greca sta effettuando i necessari rilievi scientifici ed investigativi. La Farnesina esprime vicinanza e massima solidarietà alla Consigliere Schlein e alla sua famiglia.

Leggi anche

L’incontro questa mattina al Viminale tra il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, e il ministro greco per la sicurezza dei cittadini, Panagiotis Theodorikakos, è stata intanto l'occasione per parlare del gravissimo episodio: il ministro greco ha riferito che, dalle prime indagini, è emersa una matrice anarchica. Forte l'impegno delle autorità greche per assicurare al più presto alla giustizia gli autori dell’attentato incendiario: subito disposta una vigilanza rafforzata presso le sedi delle autorità diplomatiche italiane.

Il ministero degli Esteri greco ha quindi definito "riprovevole" l'attentato. Quanto accaduto, ha scritto in una nota, "non intaccherà in alcun modo le eccellenti relazioni e i legami di amicizia di lunga data tra la Grecia e il suo partner e alleato, l'Italia".

La Procura di Roma ha intanto aperto un fascicolo sull'accaduto. I magistrati di piazzale Clodio attendono una prima informativa per rubricare il fascicolo. Non è escluso, al momento, che si possa procedere per attentato con finalità di terrorismo.

"La mia famiglia è ancora molto scossa per il terribile rischio che abbiamo corso questa notte. E' stato del tutto inaspettato. Ora dobbiamo guardare avanti e non avere paura, affidandoci all'azione della magistratura italiana e greca per identificare i responsabili" ha detto con voce tranquilla e gentile, ma che cela preoccupazione soprattutto per gli affetti più cari - il marito e i suoi figli - la prima consigliera dell'ambasciata d'Italia ad Atene, Susanna Schlein, secondo quanto si apprende alla Farnesina. Le fiamme, il fumo, le sirene delle forze dell'ordine: tutto viene riportato con la più assoluta calma. Segno di una servitrice dello Stato che ha scelto la carriera diplomatica come vocazione, e che ben conosce i rischi insiti in questo lavoro.

"Io e mia sorella ci siamo sentite, è stata lei a darmi la forza di venire stasera, mi ha detto: 'Non dobbiamo avere paura'" ha detto Elly Schlein, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. "Per fortuna stanno tutti bene ma poteva andare diversamente: la seconda molotov era sotto casa e metteva a rischio la vita dei miei nipoti. Grazie a tutti quelli che ci hanno espresso vicinanza, al governo e a tutti i miei colleghi. Mia sorella ha deciso di tornare subito al lavoro, anche io ho voluto fare lo stesso e mi fa pensare a tutti quei funzionari pubblici che svolgono il loro lavoro e per questo diventano un bersaglio".

"Sin da questa mattina presto ho ricevuto tantissimi attestati di solidarietà. Vorrei ringraziare innanzitutto il presidente del Consiglio Meloni e il vicepresidente Tajani, con cui ho avuto modo di parlare poco fa qui ad Atene oltre a tutti i colleghi della Farnesina e tutte le persone che in queste ore mi hanno espresso vicinanza".

"Attentato contro il Primo Consigliere dell’Ambasciata d’Italia in Grecia. Ho telefonato a Susanna Schlein per esprimerle la mia solidarietà". E' quanto scrive su Twitter il vice premier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, aggiungendo che "oggi sarò ad Atene per incontrare il Primo Ministro Kyriakos Kmitsotakis. Visiterò l’Ambasciata d’Italia". "Ho parlato con la consigliere Schlein per sapere anche quali erano le condizioni psicologiche sue e dei suoi familiari ed è salva per miracolo", ha poi dichiarato il ministro degli Esteri incontrando i giornalisti a margine dei Med Dialogues. "Per fortuna non è esplosa una molotov piazzata vicino all'impianto del gas sotto la sua macchina" che era parcheggiata "sotto la camera da letto della famiglia Schlein", ha spiegato il titolare della Farnesina.

"Esprimo la vicinanza mia personale e del governo italiano al primo consigliere dell'Ambasciata d'Italia ad Atene, Susanna Schlein, e la profonda preoccupazione per l'attentato che l'ha colpita, di probabile matrice anarchica. Seguo la vicenda con la massima attenzione, anche tramite il ministro degli Esteri Antonio Tajani, oggi in visita ad Atene". Così il premier Giorgia Meloni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza