cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 15:50
Temi caldi

Grecia, vertici di Alba Dorata in carcere: negata sospensione della pena

22 ottobre 2020 | 15.54
LETTURA: 1 minuti

Il leader Michaloliakos condannato a 13 anni: "Fiero di andare in galera per le mie idee"

alternate text
(Fotogramma)

Andranno subito in carcere gli esponenti di Alba Dorata , condannati la scorsa settimana per aver guidato un'organizzazione criminale. Il tribunale di Atene ha infatti respinto la richiesta di sospensione della pena fino all'appello. Il leader del partito di estrema destra, Nikolaos Michaloliakos, dovrà scontare 13 anni di carcere, mentre per altri sei condannati le pene variano tra i 10 e i 13 anni, e infine per undici ex parlamentari del partito, tra ii 5 e i 7 anni di carcere.

Un altro sostenitore di Alba Dorata è invece stato condannato all'ergastolo, dopo avere confessato l'uccisione del rapper Pavlos Fissas. Altri 15 membri del partito sono stati condannati con pene tra i 6 e i 7 anni di carcere per complicità, mentre il tribunale ha sospeso la pena per 12 dei 51 esponenti del partito giudicati colpevoli.

Michaloliakos, parlando con i giornalisti, non ha mostrato alcun pentimento. "Sono fiero di andare in carcere per le mie idee", ha detto l'ex leader di Alba Dorata, che ha ringraziato le "centinaia di migliaia di greci che sono stati al fianco di Alba Dorata contro una sporca giunta". Dopo anni di successi elettorali, sull'onda della grave crisi economica e sociale che ha colpito la Grecia, Alba Dorata nel voto del 2019 non è riuscita a superare la soglia di sbarramento del 3 per cento.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza