cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 15:24
Temi caldi

Green pass Italia, obbligo da 6 agosto: cambia prezzo tamponi

04 agosto 2021 | 12.24
LETTURA: 2 minuti

Il costo potrebbe dimezzarsi, si pensa soprattutto ai più piccoli che non si possono vaccinare: per loro si parla anche di 6-7 euro

alternate text
Immagine di repertorio (fotogramma)

Dal 6 agosto il Green pass sarà obbligatorio in Italia per ristoranti al chiuso, palestre e altre attività e servizi. Chi non è vaccinato o non ha avuto il Covid, per ottenere la certificazione verde deve fare un tampone molecolare o antigenico rapido. Subito dopo il Cdm del 22 luglio, in cui sono state stabilite le nuove misure anti-covid, con una nota Palazzo Chigi ha fatto sapere che i prezzi dei test 'stana' Covid sarebbero stati ridotti almeno fino al 30 settembre. "Oggi valuteremo il protocollo, come Conferenza delle Regioni, datoci dal generale Figliuolo, ma credo che rispetto ai 20-30 euro potremmo arrivare circa a un dimezzamento del costo del tampone rapido", ha affermato questa mattina il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga aggiungendo: "Per i minori, con il contributo dello Stato, a un costo ancora più contenuto".

Leggi anche

Qualche giorno fa il sottosegretario alla Salute Andrea Costa aveva affermato: "Il commissario Figliuolo sta predisponendo un provvedimento, sul prezzo calmierato dei tamponi: si parla di un costo di 6-7 euro. E' una misura che va parzialmente incontro alle esigenze" che riguardano in particolare i ragazzi over 12 che non hanno avuto ancora la possibilità di vaccinarsi. Un problema che mette in difficoltà le famiglie anche rispetto alle vacanze". "C'è la disponibilità anche delle Regioni di contribuire per abbattere ulteriormente questi costi. Sul tema della gratuità del tampone - ha poi sottolineato - dobbiamo sicuramente fare una riflessione. Un primo passo, che si concretizzerà nei prossimi giorni, prima dell'entrata in vigore del Green pass, intanto è quello di avere un prezzo calmierato che permetta a operatori e cittadini di poter accedere al servizio con costi limitati".

Secondo Fedriga però "sono ancora molto insufficienti le risorse" per abbassare il prezzo dei tamponi. "Alcune regioni, tra cui il Friuli Venezia Giulia, ha aggiunto dei fondi per ridurre ancora di più, soprattutto per i minori, il costo del tampone. E' chiaro che rispetto alle risorse che hanno le regioni facciamo quello che possiamo per andare incontro alle esigenze delle famiglie".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza