cerca CERCA
Venerdì 30 Settembre 2022
Aggiornato: 16:47
Temi caldi

Gtech, da assemblea ok a fusione in Georgia Worldwide

04 novembre 2014 | 15.43
LETTURA: 3 minuti

Al perfezionamento dell'operazione, la newco diverrà la holding del gruppo risultante dall'aggregazione tra Gtech e Igt, con sede legale a Londra e sedi operative a Roma, Las Vegas e Providence

alternate text

= Roma, 4 nov. (AdnKronos) - Via libera dell'assemblea straordinaria degli azionisti alla fusione transfrontaliera di Gtech Spa nella controllata di diritto inglese Georgia Worldwide Plc (Newco). A comunicarlo è Gtech in una nota. La fusione si inserisce nel contesto della più ampia operazione di acquisizione di International Game Technology (Igt) da parte di Gtech. Al perfezionamento dell'operazione, che è subordinato alle condizioni previste nell'Agreement and Plan of Merger sottoscritto il 15 luglio 2014 (come modificato in data 23 settembre 2014), la newco diverrà la holding del gruppo risultante dall'aggregazione tra Gtech e Igt, con sede legale a Londra e sedi operative a Roma, Las Vegas e Providence. Le azioni ordinarie di Newco saranno quotate al New York Stock Exchange.

Subordinatamente all'avverarsi (o alla rinuncia, se possibile) delle condizioni previste dal progetto di fusione, incluso il completamento dell'acquisizione di Igt, alla data di efficacia della fusione Gtech sarà incorporata nella newco e gli azionisti di Gtech riceveranno un'azione ordinaria di NewCo per ogni azione Gtech posseduta. Gli azionisti di Gtech che non abbiano votato a favore della fusione nell'Assemblea straordinaria di oggi saranno legittimati ad esercitare il diritto di recesso nei quindici giorni successivi all'iscrizione della relativa delibera assembleare presso il Registro delle Imprese di Roma.

La notizia dell'avvenuta iscrizione sarà tempestivamente pubblicata sul sito internet di Gtech e sul quotidiano ''Il Sole 24Ore''. Il prezzo di liquidazione unitario delle azioni Gtech da corrispondere agli azionisti che avranno legittimamente esercitato il diritto di recesso, determinato ai sensi dell'art. 2437-ter, comma 3, del codice civile, è pari a 19,174 euro. Il diritto di recesso è subordinato alla circostanza che la High Court of England and Wales rilasci l'ordinanza di approvazione del perfezionamento della Fusione fissandone la data di efficacia, e che tale ordinanza non sia stata annullata o revocata.

La fusione è condizionata, tra l'altro, al fatto che Gtech non abbia risolto l'accordo di fusione a seguito dell'esercizio del diritto di recesso da parte di azionisti di Gtech rappresentanti oltre il 20% delle azioni della società in circolazione alla data di stipula dell'accordo di fusione, secondo quanto previsto dall'accordo stesso. L'assemblea di NewCo per l'approvazione della fusione si terrà il 15 dicembre 2014.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza