cerca CERCA
Mercoledì 08 Febbraio 2023
Aggiornato: 00:41
Temi caldi

Ucraina, Kiev: "Russia attacca Mariupol con i bombardieri"

15 aprile 2022 | 07.35
LETTURA: 4 minuti

Portavoce Difesa Mosca: "Militari controllano acciaieria Ilyich". Russi sparano su bus di evacuazione: almeno 10 morti

alternate text
(Afp)

Due bombardieri strategici russi, un Tu-95 e un Tu-160, hanno attaccato Mariupol con missili cruise. Lo denuncia il portavoce della Difesa ucraina, Oleksandr Motuzianyk. "La città è stata colpita mentre gli aerei sorvolavano la regione russa di Krasnodar. Impiegati per bombardare oggi per la prima volta anche aerei Tu22M3", ha aggiunto.

Leggi anche

Oggi i militari russi hanno rivendicato di avere il pieno controllo dell'acciaieria Ilyich di Mariupol. Il comandante della 36esima brigata di marina ucraina, Serhiy Volyna, ha ammesso, in una intervista alla Ukrainskaya Pravda, che la situazione a Mariupol è "critica". L'acciaieria Ilyich non è da confondere con la Azovstal, dove da giorni sono raggruppate le forze di resistenza, anche se fanno entrambi gli impianti fanno capo alla Metinvest dell'oligarca Rinat Akhmetov.

La Russia sollecita le forze ucraine che ancora resistono a Mariupol di arrendersi. Il generale russo Mikhail Mizintsev ha promesso che "tutti coloro che deporranno le armi avranno salva la vita". E l'apertura di corridoi per poter lasciare la città.

Anche oggi sono nove i corridoi umanitari "concordati" per consentire ai civili di lasciare le zone assediate, anche la città di Mariupol. Nelle regioni di Donetsk e Zaporizhzhia sono state concordate vie di fuga da Mariupol, Berdyansk, Tokmak ed Enerhodar, ha reso noto via Telegram la vice premier Iryna Vereshchuk. Altri corridoi umanitari nella regione di Luhansk. I civili a Severodonetsk, Lysychansk, Popasna, Hirske e Rubizhne potranno raggiungere Bachmut, nella regione di Donetsk, se - ha osservato - verrà rispettato un cessate il fuoco.

 Esplosioni sono state segnalate nella notte nella zona della capitale ucraina Kiev. Per ora vengano segnalate vittime. Ma come comunicato da Andrei Nebytov, capo della polizia nazionale, "al 15 aprile nella regione di Kiev sono stati trovati 900 corpi di civili uccisi".

Il ministero della Difesa di Mosca avverte che "aumenterà" il numero di attacchi e la portata dell'offensiva contro la capitale ucraina Kiev in risposta al presunto attacco attribuito agli ucraini nella cittadina russa di Klimovo, nella regione di Bryansk. Ieri la Russia ha accusato l'Ucraina di aver lanciato attacchi oltreconfine, negli oblast di Bryansk e Belgorod.

Secondo il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, i sistemi di difesa aerea russi hanno abbattuto l'elicottero ucraino, un Mi-8, responsabile dell'attacco, come riporta l'agenzia Tass. Le autorità dell'oblast di Bryansk hanno introdotto lo stato d'emergenza a Klimovo, come confermato dal governatore Alexander Bogomaz, in dichiarazioni alla televisione russa. Bogomaz, ha riportato l'agenzia Interfax, ha assicurato "tutta l'assistenza necessaria" da parte delle autorità per riparare gli edifici colpiti. Secondo il ministero russo della Salute, otto persone sono rimaste ferite, anche un bambino.

Le autorità ucraine hanno respinto ogni addebito. Il Servizio di sicurezza dell'Ucraina (Sbu) ha accusato oggi la Russia, sulla base di conversazioni telefoniche intercettate, di aprire il fuoco contro il suo stesso territorio e incolpare l'Ucraina. "Viene fatto per affermare che è una provocazione" degli ucraini, è l'affermazione nella telefonata attribuita a un soldato russo secondo quanto riporta Ukrinform.

Sempre a Mariupol i russi avrebbero iniziato la dissepoltura dei corpi seppelliti nei cortili delle case. Lo riporta la fonte ucraina Mariupol Rada, che cita alcune comunicazioni fatte al consiglio comunale da cittadini che si trovano ancora in città. Inoltre, secondo quanto riporta il canale informativo ucraino, gli occupanti non permetterebbero di seppellire i corpi delle persone uccise, mettendo un sorvegliante in ogni cortile. Il motivo della dissepoltura è al momento sconosciuto.

L'esercito russo ha sparato sugli autobus di evacuazione vicino al villaggio di Borovoy nella regione di Kharkiv, ci sono morti e feriti tra la popolazione civile. "Secondo i dati preliminari, fino a dieci persone sono state uccise e 30 sono state ferite", ha detto a Interfax-Ucraina Dmytro Chubenko, addetto stampa dell'ufficio del procuratore regionale di Kharkiv. Gli investigatori hanno iniziato un'indagine preliminare su questo fatto e i relativi procedimenti penali sono stati aperti ai sensi della parte 2 dell'articolo 438 (violazione delle leggi e dei costumi di guerra, combinata con omicidio premeditato) del codice penale dell'Ucraina.

"L'operazione militare speciale della Russia in ucraina finirà presto, non la allungheremo", ha affermato il vice presidente della Commissione Affari Esteri del Consiglio della Federazione Russa Andrei Klimov, secondo le parole riportate dalla fonte informativa Ateo Breaking.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza