cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 06:48
Temi caldi

Guerra Ucraina-Russia, Letta: "Sanzioni metteranno Putin in ginocchio"

12 marzo 2022 | 17.59
LETTURA: 1 minuti

"Le sanzioni vanno inasprite? Si farà quello che è necessario"

alternate text

"Le sanzioni metteranno in ginocchio Putin e la Russia di Putin, sono sicuro di questo". Enrico Letta, segretario del Pd, si è espresso così sulla guerra Russia-Ucraina a margine della manifestazione di Firenze. "Bisogna che gli europei si assumano responsabilità per riuscire a dare delle risposte che siano ancora più forti rispetto quanto è stato fatto fino a ora. Bisogna resistere, e bisogna far sì che ci sia il tempo perché le sanzioni facciano il loro corso, perché le sanzioni metteranno in ginocchio Putin e la Russia di Putin, ne sono sicuro di questo. Bisogna che ci sia il tempo perché questo avvenga, e bisogna stare al fianco del popolo ucraino", ha detto Letta, che ha risposto così alla domanda sull'eventuale inasprimento delle sanzioni alla Russia: "Quello che è necessario, si farà".

"È importantissimo che qua ci siano tutte le bandiere, siamo tutti insieme uniti contro la guerra. Noi siamo con il popolo ucraino, abbiamo voluto dare un messaggio, che gli italiani sono con il popolo ucraino, sono con la resistenza del popolo ucraino, perché il popolo ucraino sta lottando per valori di democrazia, di libertà, di autodeterminazione dei popoli che sono i nostri valori, sono i valori della nostra civiltà. Sono valori che sosteniamo, siamo qui per dire che siamo con loro", ha aggiunto.

"Questa piazza è una risposta straordinaria all'aggressione russa. Da Zelensky abbiamo sentito parole forti, coinvolgenti, emozionanti. Sono parole di chi chiede maggiore responsabilità da tutti noi. La Ue deve fare di più per cercare la pace e convincere la Russia a fermarsi", ha proseguito. "La forza di questa piazza è l'unità, non c'è mai stata tanta unità in Italia come in questa piazza", ha detto ancora il leader Dem.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza