cerca CERCA
Martedì 06 Dicembre 2022
Aggiornato: 07:46
Temi caldi

"Ha speso fino a 19mila euro al giorno di fondi Ue per la scorta", bufera su Farage

02 maggio 2016 | 14.21
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

Nigel Farage, in prima linea nella campagna per la Brexit, ha speso fino a 15mila sterline (19mila euro) al giorno per la sua scorta, utilizzando i rimborsi Ue che vengono erogati al suo gruppo parlamentare all'Europarlamento. Lo rivela il Daily Mail che ha ottenuto una serie di documenti riservati dai quali emergono i dettagli del servizio di scorta fornito al leader dell'Ukip da una società specializzata utilizzata in passato anche da Elton John.

Per proteggere Farage nel corso di una serie di comizi anti Ue tenuti alla fine dello scorso anno, è stato impiegato un agguerrito team di ex militari, guidato da un veterano della guerra in Afghanistan, anche in occasione di eventi con scarsa partecipazione di pubblico. I soldi utilizzati dal leader dell'Ukip per pagare la sua sicurezza personale, sottolinea il tabloid britannico, provengono dai 2,5 milioni di sterline (oltre 3 milioni di euro) di rimborsi Ue che vengono erogati all'Efdd, il gruppo parlamentare di Farage all'Europarlamento.

Il Mail sottolinea come l'euroscettico Farage, che più volte si è scagliato contro lo spreco di denaro pubblico da parte dell'Unione Europea, sia arrivato a spendere 58mila sterline per il servizio di scorta allestito dalla società Secura Associates in occasione di cinque eventi di modeste dimensioni, dove le cronache hanno registrato una scarsa o nulla presenza di manifestanti anti Ukip.

Il Parlamento Europeo, interpellato dal Mail, non ha voluto commentare la notizia, limitandosi a rilevare che l'impiego dei rimborsi Ue erogati al gruppo parlamentare di Farage è a discrezione del gruppo stesso. L'Efdd (Europa della Libertà e della Democrazia Diretta), del quale fanno parte anche gli europarlamentari del Movimento 5 Stelle, ha confermato la spesa di 58mila sterline, affermando che tutto è stato fatto "secondo le regole".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza