cerca CERCA
Giovedì 02 Febbraio 2023
Aggiornato: 12:13
Temi caldi

Pirateria

Hacker si salva da maximulta con un filmato virale su YouTube

29 novembre 2015 | 11.14
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Jakub F

Rischia una multa milionaria per aver copiato illegalmente software, ma non avendo i soldi le aziende coinvolte scelgono una punizione insolita: non ci sarà alcuna richiesta di risarcimento se un suo filmato su YouTube nel quale denuncerà la pirateria informatica raggiungerà almeno 200mila visualizzazioni. E' la curiosa storia di un hacker ceco noto come Jakub F che, racconta la Bbc, ha diffuso copie illegali di alcuni software, brani musicali e film di Microsoft, HBO Europa, Sony Music e la 20th Century Fox.

La Bsa, l'associazione che raccoglie numerose aziende con l'obiettivo di contrastare la pirateria, ha però valutato l'impossibilità per il giovane di pagare una somma che, per i soli danni prodotti a Microsoft, superava i 200mila euro. Da qui la decisione, d'accordo con il tribunale, di 'graziarlo' se avesse raggiunto l'obiettivo che, nel giro di pochi giorni, è stato effettivamente sorpassato e oggi il video ha superato le 400mila visualizzazioni. Il ragazzo, che ha 30 anni, ha visto anche la sospensione della pena di tre anni stabilita dal tribunale.

Per diffondere il filmato, un'agenzia di comunicazione ceca che lavora con la Bsa ha realizzato un sito web dedicato sul quale è stato ospitata la storia di Jakub e il filmato. Nella pagina si legge la dichiarazione del 30enne: "Pensavo di non fare nulla di male, che non avrei fatto danni alle grandi compagnie. Credevo solo di essere un piccolo pesce". Nel video Jakub avverte altri pirati informatici dei rischi che si corrono, mostrando la sua storia dal momento in cui guadagnava diffondendo software copiato illegalmente fino alla visita della polizia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza