cerca CERCA
Mercoledì 12 Maggio 2021
Aggiornato: 13:47
Temi caldi

Haftar minaccia attacchi, nuovo stop voli

23 gennaio 2020 | 07.57
LETTURA: 1 minuti

Chiuso lo scalo di Tripoli. L'autoproclamato Esercito nazionale libico: "Qualsiasi velivolo, militare o civile, sarà distrutto"

alternate text
(AFP)

E' stato di nuovo chiuso l'aeroporto 'Mitiga', l'unico in funzione nella capitale libica Tripoli, dopo le minacce delle forze del generale Khalifa Haftar di abbattere qualsiasi velivolo civile e militare. Anche mercoledì pomeriggio lo scalo era stato chiuso e poi riaperto a causa del lancio di sei razzi Grad da parte dell'autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna).

Come riporta 'Arab News', le autorità dell'aeroporto hanno annunciato la sospensione del traffico aereo "fino a nuova comunicazione". In precedenza il portavoce dell'Lna, Ahmad al-Mismari, aveva dichiarato che "qualsiasi velivolo militare o civile, a prescindere dalla sua affiliazione, in volo sulla Capitale sarà distrutto". Secondo il portavoce, il governo di accordo nazionale del premier Fayez al-Serraj sta usando l'aeroporto per scopi militari, in particolare per il dispiegamento a Tripoli di truppe inviate dalla Turchia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza