cerca CERCA
Giovedì 06 Maggio 2021
Aggiornato: 18:57
Temi caldi

Hong Kong, Boris Johnson: "Se necessario modifiche a nostra legge su immigrazione"

03 giugno 2020 | 11.31
LETTURA: 1 minuti

Qualora Pechino decidesse di andare avanti ed applicare la legge sulla sicurezza sul territorio dell'ex colonia britannica

alternate text
(Foto Fotogramma)

Il premier britannico Boris Johnson si è offerto di modificare la legge britannica sull'immigrazione, in modo da venire incontro agli abitanti di Hong Kong qualora questo si rendesse necessario, ossia qualora Pechino decidesse di andare avanti ed applicare la legge sulla sicurezza sul territorio dell'ex colonia britannica. E' quanto emerge da un contributo che il capo del governo di Londra ha scritto per il South China Morning Post.

Johnson promette "alternative" a quanti - guardando in prospettiva alla nuova legge - "hanno timori al riguardo del proprio modo di vivere" e fa presente che Londra si aspetta che la Cina assolva agli obblighi che le derivano dagli accordi internazionali, un riferimento alla dichiarazione sino britannica del 1984.

Johnson fa notare che il successo conseguito da Hong Kong non è frutto del caso, ma è dovuto al fatto che la sua popolazione gode di libertà, può perseguire i propri sogni, scalare vette che il talento individuale rende accessibili, esprimersi al meglio.

La Cina dal canto suo ha sollecitato la Gran Bretagna a "cessare immediatamente l'ingerenza" negli affari di Hong Kong, dopo che Londra ha chiesto che non sia applicata la contestata legge sulla sicurezza nazionale nell'ex colonia britannica. Il primo ministro Boris Johnson ha anche aperto alla possibilità di concedere visti e passaporti britannici agli abitanti di Hong Kong.

"Consigliamo alla parte britannica di abbandonare la sua mentalità da Guerra Fredda, il suo spirito coloniale e di riconoscere e rispettare il fatto che Hong Kong sia tornata" alla Cina, ha affermato in conferenza stampa il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza