cerca CERCA
Lunedì 05 Dicembre 2022
Aggiornato: 09:27
Temi caldi

Hostess Egyptair: "Il dirottatore non mostrava disturbi psichici"

30 marzo 2016 | 10.08
LETTURA: 2 minuti

alternate text
L'Airbus A-320 della Egyptair protagonista ieri di un dirottamento (Afp)

Il dirottatore dell'aereo Egyptair atterrato ieri a Larnaca non mostrava "alcun segno di disturbo psichico". E' questa la testimonianza di Yasmine Sibl, una delle hostess del volo partito da Alessandria d'Egitto e diretto al Cairo, ma dirottato da Sayf al-Din Mustafa, che qualche ora dopo si è arreso consegnandosi alle autorità locali. Se inizialmente si era pensato a un aspirante kamikaze, nel corso della vicenda sono emersi moventi diversi, da quello passionale a quello politico, ma a tutt'oggi i dettagli dell'incidente restano oscuri.

In ogni caso, in un'intervista telefonica al programma televisivo 'Le 10 di sera' trasmesso dalla tv egiziana 'Dream 2', Sibl ha affermato che "le richieste del dirottatore erano prettamente politiche e andavano al di là dei motivi personali". Stando all'hostess, Mustafa "non aveva alcun tipo di disturbo psicologico, come hanno affermato alcuni media. Il dirottatore - ha aggiunto - stava benissimo e si è comportato in modo normale, non mostrava alcun genere di disturbo".

In base ad alcune testimonianze, al suo arrivo a Larnaca il dirottatore avrebbe lanciato da un finestrino una lettera indirizzata all'ex moglie cipriota, ma l'hostess ha assicurato che l'uomo "non ci ha mai chiesto di recapitare una lettera alla sua ex moglie". Sibl ha poi raccontato che per tutto il tempo l'equipaggio ha mantenuto un atteggiamento estremamente calmo, in quanto "Egyptair ci addestra ad affrontare simili situazioni. Il nostro obiettivo principale - ha concluso - è quello di salvaguardare l'incolumità dei passeggeri".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza