cerca CERCA
Venerdì 07 Ottobre 2022
Aggiornato: 17:43
Temi caldi

I futuri manager della Silicon Valley a scuola nel Salento

19 maggio 2014 | 13.46
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Lecce, 19 mag. (Labitalia) - Altro che fuga di cervelli all'estero. Le grandi potenze mondiali guardano con favore all'Italia soprattutto per quanto riguarda la formazione e la crescita dei loro futuri manager. In un periodo difficile come questo, infatti, decolla il progetto 'Copertino Italy - Cupertino Usa Sister Cities', che vedrà nel 2015 gli alunni della Middle School della cittadina californiana approdare nel piccolo comune del Salento per studiare e formarsi in alcune aziende del territorio. I sindaci Giuseppe Rosafio e Gilbert Wong hanno sottoscritto questo protocollo d'intesa pluriennale proprio in occasione del 50° anniversario del gemellaggio tra la comunità salentina e quella statunitense.

"In un periodo difficile come quello attuale - spiega Mauro Valentino, responsabile locale dei rapporti con Cupertino - l'accordo siglato è un segnale importante per l'intero Sistema Italia. Le iniziative progettuali hanno solo nel 2013 conosciuto un nuovo slancio strategico per il futuro di entrambe le città. L'intesa vedrà il primo step concreto nel 2015 quando sarà avviato con un preliminare programma di scambio tra studenti".

A sottolineare l'importanza per la crescita culturale e in prospettiva anche economica per tutta la Silicon Valley, lo stesso Gilbert Wong si è recato personalmente nella città sorella italiana per porre le basi di un cronoprogramma di lungo termine. L'annuncio ufficiale della ratifica di questo storico accordo, inoltre, è stato dato nel corso dello 'State of City Address', il discorso annuale con cui il sindaco di Cupertino delinea le linee strategiche da attuare negli anni a venire per lo sviluppo della città simbolo della Silicon Valley.

Il protocollo d'intesa nasce per proporre a tutti i livelli - sociali, culturali ed economici - un piano di cooperazione reciproca di lungo periodo, in ragione anche delle strategie di internazionalizzazione che si rendono necessarie per rilanciare la piccola e media imprenditoria salentina.

I primi step di questo accordo hanno già visto lo scorso settembre una delegazione della municipalità salentina spiegare alle alte isitituzioni californiane i temi e la possibilità di un percorso di sviluppo condiviso. Progetto sposato nei contenuti dall'amministrazione americana che ha manifestato ancora una volta l'interesse per le eccellenze del nostro Paese e le opportunità di crescita per Cupertino e tutta la Silicon Valley.

Dall'arredamento all'agroalimentare passando per l'artigianato, la moda e la manifattura: tante le aziende salentine che formeranno gli alunni della Middle School californiana in un percorso volto a valorizzare le eccellenze del territorio e il know how imprenditoriale italiano. Un progetto che nelle intenzioni degli organizzatori ambisce a diventare un modello di sviluppo in un periodo difficile come quello attuale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza