cerca CERCA
Domenica 09 Maggio 2021
Aggiornato: 07:10
Temi caldi

I risultati di "Revolution", il mese del Pianeta

30 aprile 2021 | 12.27
LETTURA: 4 minuti

Voluto da Flowe, società Benefit che mira a educare i giovani sui temi dell'innovazione e della sostenibilità economica, sociale e ambientale, in collaborazione con zeroCO2

alternate text

Ad aprile, sono stati 170.508 i kg di plastica raccolta, 140 le località raggiunte, oltre 500 i km di strade e spiagge bonificate. Sono alcuni dei risultati di Revolution, il mese del pianeta Terra, voluto da Flowe, società Benefit che mira a educare i giovani sui temi dell'innovazione e della sostenibilità economica, sociale e ambientale, in collaborazione con zeroCO2 (società Benefit che si occupa di riforestazione ad alto impatto sociale) nel mese di aprile.

Un programma di attività con il coinvolgimento di influencer e personaggi noti, esperti di sostenibilità, imprenditori e professori. Il 18 aprile è stata organizzata la Giornata nazionale dedicata alla raccolta della plastica grazie a Plastic Free, che ha visto coinvolte 140 località in tutto il Paese: 15.338 i partecipanti agli eventi reali sul territorio, che in poche ore hanno bonificato oltre 500 km di strade e spiagge tra le più inquinate d’Italia raccogliendo 170.508 kg di plastica.

Per tutto il mese, in parallelo, sono stati proposti appuntamenti online che hanno visto il coinvolgimento complessivo di oltre 18.000 utenti. Tra gli appuntamenti, una rassegna di eventi social dal 5 al 28 aprile sui canali Flowe, con la partecipazione di Hemerald, Emalloru, i theShow e molti altri influencer e volti noti e la messa on air del webinar “Pillole di sostenibilità” fruibile dal 19 al 23 aprile tramite la registrazione al sito flowe.com/revolution.

Condotto dal biologo Andrea Bellati, con 23 profili ospiti, esperti del settore, imprenditori e professori tra i quali il fondatore di zeroCO2 Andrea Pesce, il Ceo e il presidente di Flowe Ivan Mazzoleni e Oscar di Montigny, il presidente di Plastic Free Luca de Gaetano, il fondatore di Wami Giacomo Stefanini, la fondatrice di Perpetua Susanna Martucci, l’Environmental Community Organizer di Patagonia Stefano Bassi e l’esploratore Alex Bellini, “Pillole di sostenibilità” è ancora disponibile sul canale Youtube di Flowe e sulla pagina Facebook di zeroCO2. Nel complesso le attività social ed il webinar hanno originato più di 15 ore di formazione sui temi della sostenibilità.

Inoltre, il complesso delle attività ha comportato la piantumazione di 2.145 alberi, di cui 2.021 per il progetto di zeroCO2 “2021 Alberi” in collaborazione con le cooperative agricole sociali sparse su tutto il territorio italiano (1.000 già piantati, 1.021 da piantare nel corso dell’anno) per ripulire l’aria dalla CO2 e al contempo produrre frutta che le cooperative potranno utilizzare per finanziare i propri progetti sociali; altri 124 alberi sono invece stati piantati in Guatemala, 1 albero ogni 10 delle 1.240 registrazioni al sito flowe.com/revolution.

Ancora tanti i programmi previsti per sensibilizzare e responsabilizzare sui temi green, tra cui il progetto educational “Gocce di Sostenibilità” in partenza nelle prossime settimane, volto a formare i ragazzi delle scuole secondarie di tutta Italia sui temi della sostenibilità. I ragazzi saranno guidati nel percorso attraverso contenuti creati ad hoc, momenti di approfondimento e dibattito fruibili nell'app per smartphone Aworld e challenge social, per un totale di 20 ore di formazione.

“È con grande orgoglio e soddisfazione che chiudiamo questo intenso mese di attività, consapevoli che il viaggio non finisca qui e che anzi la gran parte della strada sia ancora da percorrere - spiega Ivan Mazzoleni, Cultural Energy Orchestrator (Ceo) di Flowe - Prevediamo infatti tanti altri appuntamenti e collaborazioni nei prossimi mesi, che spazieranno dal digital agli eventi in presenza e porteranno l’attenzione sulla protezione delle specie animali a rischio; sull’educazione dei ragazzi; su nuove giornate di raccolta della plastica e moltissimo altro ancora”.

Oscar Di Montigny, presidente di Flowe e Chief Innovation, Sustainability & Value Strategy Officer di Banca Mediolanum, aggiunge: “Oggi è più che mai chiaro che la responsabilità di quello che accade nel mondo è anche nelle nostre mani e dunque non possiamo più esimerci dallo scegliere dove e in che contesto possiamo dare il nostro contributo, riconoscendo il ruolo delle aziende quali guide della società civile verso un modello di cambiamento virtuoso. Per questo, in aggiunta a tutte le iniziative Flowe, come Banca Mediolanum nel mese di maggio organizzeremo nuovi eventi di raccolta della plastica in collaborazione con Plastic Free. L’obiettivo? Raccogliere altre 4 tonnellate di plastica nelle spiagge di Marche, Abruzzo e Molise”.

Per concludere, le parole di Andrea Pesce, Ceo di zeroCO2: “In questo mese sono state tante le occasioni per parlare del nostro Pianeta e di tutte quelle azioni, piccole e grandi, che possiamo intraprendere per supportarlo. Ognuno di noi può dare un contributo reale: questo deve essere il nostro mantra quotidiano. Continueremo nei prossimi mesi a impegnarci nei progetti di piantagione e di formazione per contribuire ad un futuro più equo”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza