cerca CERCA
Domenica 24 Ottobre 2021
Aggiornato: 11:21
Temi caldi

“L’Italia fuori per colpa di Mick Jagger”, non hanno dubbi i tifosi brasiliani

25 giugno 2014 | 13.18
LETTURA: 4 minuti

Per i media locali il tifo del frontman dei Rolling Stones finisce sempre per ritorcersi contro la squadra che sceglie di sostenere. Ed elencano una serie di casualità, tra cui i risultati dell’Inghilterra e del Portogallo, chiedendo di non esprimersi in favore della Selecao o, al massimo, di tifare per l’Argentina

alternate text

I brasiliani ne sono convinti: è stato Mick Jagger a fare uscire l’Italia dai Mondiali. Dando per certa la vittoria della nazionale italiana, domenica scorsa durante il concerto al Circo Massimo a Roma, la 70enne rock star ha segnato il destino della partita con l’Uruguay rendendo inevitabile la sconfitta degli azzurri. A causa di quello che i media locali definiscono il ‘pe frio’ (piede freddo) di Jagger, il cui tifo - scrivono - finisce irrimediabilmente per ritorcersi contro la squadra che sceglie di sostenere. E ora i fan più accaniti della ‘selecao’ tengono le dita incrociate, pregano a bassa ed alta voce che Jagger tenga le labbra cucite e non faccia alcuna previsione di vittoria per la prossima sfida che attende i ‘canarinhos’, o si esprima a favore di altre squadre, l’Argentina, ad esempio.

E a conferma della veridicità dei propri timori, i media elencano gli episodi in cui le previsioni del cantante sono state irrimediabilmente sconfessate sul campo: a maggio, nel corso di un evento a Lisbona, aveva preannunciato la vittoria del Portogallo di Cristiano Ronaldo. Ma la nazionale portoghese rischia l’eliminazione, dopo aver perso i due primi incontri. Il 19 giugno, via Twitter, ha incoraggiato la nazionale britannica, che si apprestava a giocare contro l’Uruguay: “Questa è la partita da vincere! Forza Inghilterra!” scriveva. I giocatori inglesi sono tornati a casa.

L’idea che Jagger farebbe meglio a non tifare è venuta ai brasiliani 4 anni fa, durante i Mondiali in Sudafrica. Solo la presenza di Jagger allo stadio con il figlio che indossava i colori del Brasile poteva spiegare la sconfitta ai quarti di finale della selecao contro l’Olanda. E che dire del fatto che era stato visto con Bill Clinton seguire il match che la nazionale americana aveva perso contro il Ghana? Così come la partita persa dall’Inghilterra, sconfitta per 4 a 1 dalla Germania.

E così, dopo la sconfitta dell’Italia, che agli occhi dei tifosi locali ha una sola spiegazione, i fan brasiliani tremano: nelle ore successive alla fine dell’incontro i social media si sono riempiti di richieste-suppliche al cantante rock perché non si esprima oppure, se proprio non puo farne a meno, parli bene dell’Argentina. E dire che i brasiliani amano molto la musica di Mick Jagger, come hanno dimostrato al concerto dei Rolling Stones del 2006 a Copacabana, seguito da un milione di persone, contro le appena 20mila circa che ora dalla stessa spiaggia seguono le partite del Mondiale sul megaschermo. E anche Jagger è legato al Brasile: il figlio 15enne è nato dalla relazione con la ex modella brasiliana Luciana Gimenez.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza