cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 09:26
Temi caldi

Ancona: Idv, no a chiusura 'Mensa del povero'

05 luglio 2014 | 19.25
LETTURA: 2 minuti

''La nostra posizione è netta - dichiara il segretario regionale dell'Italia dei Valori Ennio Coltrinari - siamo al fianco di Mons. Edoardo Menichelli anche perché se da una parte è chiaro che i poveri dovranno andarsene da lì, ci sfugge dove andranno a finire''

alternate text

''Il sindaco Valeria Mancinelli è riuscita in un'impresa facendo balzare il nome di Ancona sulle cronache nazionali per la riqualificazione del centro storico. Avesse presentato un progetto organico gli avremmo fatto i complimenti, ma considerato che l'unico provvedimento preso è far chiudere la Mensa del Povero, non possiamo che essere profondamente indignati''. Lo affema il segretario regionale Idv Ennio Coltrinari.

''La posizione dell'Italia dei Valori è netta, siamo al fianco di Mons. Edoardo Menichelli anche perché se da una parte è fin troppo chiaro che i poveri dovranno andarsene da lì, ci sfugge e non solo a noi, dove andranno a finire'', prosegue Coltrinari. ''Questa vicenda è veramente triste come lo è l'atteggiamento pilatesco che sta assumendo l'amministrazione comunale. E questa sarebbe una Giunta di centrosinistra? Al cittadino anconetano lasciamo le dovute riflessioni'', dice ancora il segretario regionale dell'Idv. ''Sorprende, ma non troppo, anche l'atteggiamento del Movimento 5 stelle la cui cultura sembra ben lontana dai poveri e molto vicina al radical-chic dei salotti bene. Nei prossimi giorni il segretario nazionale Ignazio Messina sarà in visita ad Ancona ed affronteremo il tema perché la Mensa del Povero è un servizio essenziale per gli indigenti della città e merita rispetto'', conclude Coltrinari.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza